Parlamento del Principato di Monaco, elegge i suoi membri ogni cinque anni a suffragio universale. Tutti i monegaschi maggiorenni, uomini e donne, diciottenni e non privati dei loro diritti civili da una decisione giudiziaria, sono chiamati alle urne. I ventiquattro membri del Consiglio Nazionale di Monaco eleggono ogni anno il loro presidente e il loro vicepresidente, così come i membri delle commissioni e delle delegazioni che ne emanano. Ha competenza esclusiva per la discussione e il voto delle leggi, così come il Bilancio dello Stato, dato che quest’ultimo viene votato in forma legislativa.

Il Consiglio Nazionale si riunisce ogni anno in due sessioni ordinarie di tre mesi ciascuna: dal 1° aprile al 30 giugno. La sessione primaverile è dedicata esclusivamente all’esame dei testi legislativi. La sessione autunnale si svolge dal 1° ottobre al 31 dicembre ed è dedicata principalmente all’esame del bilancio dello Stato. Tuttavia, può comportare l’esame della legislazione, a seconda delle priorità che sono state stabilite.

Le sessioni straordinarie possono essere convocate o dal Principe Sovrano o dal Presidente del Consiglio Nazionale che deve, in questo caso, essere convocato da almeno due terzi dei membri dell’Assemblea. Il motivo delle sessioni straordinarie è l’esame di testi specifici per i quali non sembra possibile o opportuno aspettare una sessione ordinaria. Bisogna notare che solo il Principe Sovrano può sciogliere il Consiglio Nazionale dopo aver preso il parere del Consiglio della Corona (articolo 74 della Costituzione). I funzionari eletti possono decidere di dimettersi dalla carica.