I sette ladri è un film del 1960, diretto dal regista Henry Hathaway, tratto dal romanzo The Lions At The Kill del 1959 di Max Catto

Il vecchio professore Theo Wilkins è appena uscito di prigione e ha preparato “scientificamente” un lavoro enorme, rapinare la cassaforte del casinò di Monte-Carlo. ha già riunito intorno a sé quattro specialisti in diversi campi (apertura di baule, automobile, attore, femme fatale) e un complice nello stabilimento. Convince un certo Paul Mason a coordinare e dirigere l’operazione. Il colpo va liscio nonostante alcuni imprevisti che i ladri riusciranno a gestire. Purtroppo però, Il professor Theo Wilkins muore d’infarto mentre torna a casa. Quando il bottino viene diviso, ci si rende conto che i biglietti sono inutilizzabili. Dopo una discussione all’interno del gruppo e non trovando alcuna soluzione praticabile, Paul e Melanie decidono di restituire i biglietti al Casinò in modo anonimo. Approfittano della loro visita al locale per fare qualche gioco d’azzardo e, fortunatamente, accumulano un bel bottino.