Il Club è stato inaugurato nel febbraio 1928, dal principe Luigi II di Monaco in presenza di vari membri dell’aristocrazia europea. All’inaugurazione erano presenti il re Gustavo V di Svezia, il duca di Connaught, il principe Nicola di Grecia, la granduchessa Elena e il granduca Andrea di Russia. Dieci mesi dopo, il club fu ribattezzato “The Monte Carlo Country Club”.

È grazie alla famiglia Butler che il Club ritrova il suo dinamismo passato e la sua attrattiva. Infatti, Gloria Butler, la figlia del signor George Pierce Butler, fino agli anni 70 lavora senza sosta per la fama del club e per l’organizzazione del torneo. Poi, nel 1972, su richiesta del principe Ranieri, la principessa Antoinette accetta di diventare presidente del club. Sua figlia, la baronessa Elizabeth-Ann de Massy, rimane la vicepresidente fino al 2008, data dopo la quale la baronessa prende il ruolo di suo madre e diventa presidente del club. Dal 1972 al 2020, la baronessa Elizabeth-Ann de Massy ha lavorato instancabilmente, con un impegno indefettibile, per lo sviluppo e l’influenza del club che si affaccia sul Mediterraneo.

Oggi, il Monte-Carlo Country Club offre lezioni di tennis e corsi di formazione attraverso insegnanti qualificati dallo Stato. Inoltre, vengono organizzati il Torneo Intersocietario, il Torneo Giovanile e il Torneo Estivo e varie altre competizioni. Il club ha squadre maschili, femminili e giovanili. I membri possono anche passare pomeriggi di relax e benessere nuotando in piscina, godendosi un massaggi o facendo una visita alla sauna e alla jacuzzi. Il club ospita anche tre ristoranti e bar che sono aperti tutto l’anno. Il MCCC ha 21 campi in terra battuta, due dei quali sono coperti, due campi duri e 13 campi illuminati, aperti tutto l’anno.