Anche se non risale all’epoca greca come quello di Taormina, l’anfiteatro di Forte Antonio gode di una vista altrettanto mozzafiato sul Mediterraneo.

L’antica fortezza costruita all’inizio del XVIIIe secolo è oggi un teatro all’aperto. Distrutta nel 1944, fu ricostruita nel 1953 su iniziativa del principe Ranieri III. Dalla sua architettura militare, la torre di guardia di cui è dotata, la quasi solitudine che vi si può trovare, tutto contribuisce a darle un fascino particolare. Inoltre, la piattaforma è stata piacevolmente paesaggistica. C’è una piramide di palle di cannone nel centro per ricordare il passato militare del forte.

Dal 1970, Fort Antoine, un antico bacino di guerrieri costruito nel XVIII secolo dal principe Antoine I sulla punta nord-est della Rocca, è stato trasformato in un ambiente verde. Nell’anfiteatro, la musica da camera, il teatro, la poesia e il folklore trovano tutta la loro dimensione originale. Siccome le rappresentazioni si svolgono solo d’estate, d’inverno il teatro diventa un posto tranquillo dove poter godere il Mediterraneo.