Il regista Roman Polanski, appassionato di sport motoristici, fece amicizia con il pilota scozzese Jackie Stewart, campione del mondo di Formula 1 nel 1969 quando era sulla via del suo secondo titolo in campionato. Polanski ottenne il permesso di seguire il campione durante un weekend di Gran Premio. Durante il Gran Premio di Monaco del 1971, che Stewart avrebbe vinto, la telecamera del cineasta è entrata nell’intimità del campione allora all’apice della sua gloria. La pellicola ritrae sia le frenesia del circuito che la vita privata del campione insieme a sua moglie Helen.

Nella versione uscita nel 2013 e presentata quest’anno al Festival di Cannes, il film è arricchito da un passaggio finale in cui Polanski e Stewart discutono quarant’anni dopo, evocando un periodo in cui il tre volte campione del mondo di Formula 1 ha visto la maggior parte dei suoi amici piloti morire in gara.