S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco e l’ex Segretario di Stato americano John Kerry hanno aperto una discussione sul trattato per proteggere la biodiversità in alto mare.

 

S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco e l’ex Segretario di Stato americano John Kerry hanno partecipato nel Dialogo sul Trattato d’Alto Mare, organizzato dal Comitato per il Nobel norvegese e dalla Fondazione Principe Alberto II di Monaco, che riunisce un gruppo selezionato di capi di governo per discutere la questione della conservazione dell’alto mare.

 

Questi tre giorni di discussioni, che si sono svolti nel Principato di Monaco dal 3 al 5 marzo, erano destinati ad affrontare le questioni cruciali che rimangono in sospeso prima della quarta sessione della Conferenza intergovernativa (CIG4) sulla conservazione e l’uso sostenibile della diversità biologica marina al di fuori delle zone di giurisdizione nazionale (BBNJ).

 

Il 3 marzo, il Sovrano Principe e l’ex Segretario di Stato americano John Kerry hanno potuto discutere gli aspetti relativi al Trattato sull’Alto Mare e gli strumenti per la gestione delle aree marine protette.

 

“Anche se possiamo proteggere i fondali marini (…), purtroppo non è così in alto mare. Lì, ci sono risorse e biodiversità straordinarie che sono già minacciate e che possono essere sfruttate da chiunque, in ogni caso”, ha detto S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco.