Il clima mediterraneo del Principato di Monaco, che per la maggior parte dell’anno è avvolto dal sole, non è mai un brutto momento per esplorare il Principato. La primavera, però, dopo i mesi più freschi, è una stagione particolarmente attraente per passeggiare per le sue strade storiche. La gente guarda fuori dal Casinò di Montecarlo e spende un sacco di soldi per una serata di lusso.

 

Ecco i nostri cinque motivi principali per cui visitare il Principato in primavera è davvero difficile da battere:

 

1. La primavera viene celebrata in grande stile al festival Printemps des Arts

Il festival Printemps des Arts arriva a Montecarlo © Philippe Fitte

Dal 13 marzo all’11 aprile, la Primavera delle Arti di Montecarlo presenta proiezioni di film, teatro, poesia, spettacoli di danza tradizionale e contemporanea di centinaia di artisti. Creato nel 1970 su iniziativa di S.A.S. la Principessa Grace di Monaco, è presieduto da S.A.R. la Principessa di Hannover dal 1984. I prezzi partono da 10€ e l’ingresso è gratuito per i minori di 13 anni. I visitatori possono godere non solo del programma del festival, ma anche delle elaborate sale della Salle Empire Hôtel de Paris e di altre sale che ospitano gli spettacoli.

 

2. Il Principato comincia a fiorire

Il giardino giapponese in fiore © MrJayW / Pixabay

Il Principato di Monaco ha una collezione di splendidi giardini e spazi verdi che spezzano la sua lussuosa giungla urbana. Il Roseto Princess Grace – situato nel parco di Fontvieille – si anima, soprattutto, in mille colori diversi in primavera, quando i suoi 6000 cespugli di rose iniziano a sbocciare. Quest’oasi è stata creata dal principe Ranieri III in memoria della moglie, la principessa Grace Kelly, e ha i principi di un giardino all’inglese. Da non perdere anche i giardini esotici e giapponesi. Sul palcoscenico dell’evento, dal 1968, il Garden Club de Monaco organizza il Concorso Internazionale del Bouquet, un evento floreale da non perdere per gli amanti delle piante all’inizio di maggio.

 

3. Il Monte-Carlo Rolex Masters arriva in città

Il Monte-Carlo Rolex Masters, che si svolge in uno dei luoghi più pittoreschi del torneo di tennis – il Monte Carlo Country Club di Roquebrune-Cap-Martin, a est di Monaco – riunisce i migliori tennisti del mondo per sfidarsi su un campo di terra battuta. Se siete appassionati di tennis, non c’è modo migliore per dare il via alla primavera in questo evento ricercato sulla Costa Azzurra.

Il Monte-Carlo Rolex Masters si svolge dall’11 al 19 aprile 2020.

 

4. La primavera è la stagione delle corse

E’ ora di corse nel Principato di Monaco © United Autosports / Flickr

Il Principato in primavera è la destinazione finale per gli appassionati di corse. Lo sapevate che quando la Formula 1 “arriva in città” l’intero Principato diventa un unico gigantesco autodromo? La pista parte dalla leggendaria Piazza del Casinò, passando per il più famoso tornante del mondo, attraverso un tunnel e superando i mega yacht di Port Hercules per finire. Sullo stesso tracciato si svolge anche il Gran Premio Storico di Monaco. Si svolge ogni due anni, dal 1997, ed è qui che le auto d’epoca possono esibirsi.

Il Gran Premio di Formula 1 di Monaco 2020 si svolge dal 21 al 24 maggio.

 

5. Evitare la folla

Il Principato di Monaco può diventare un po’ soffocante nei mesi estivi. Le temperature aumentano, i turisti esplorano a migliaia e anche i prezzi sono al massimo. Se si è flessibili con le date di viaggio, l’inizio della stagione, piuttosto che in punta di piedi, è un momento molto più tranquillo per esplorare il Principato. I luoghi all’aperto come il Giardino Esotico e le passeggiate lungo la costa da Monaco a Capo d’Aglio, per esempio, sono meglio esplorati con temperature più miti.