Il Monaco sembra aver iniziato il 2021 con il piede giusto, come dimostra la vittoria esterna schiacciante (5-2) contro il Lorient.

Un risultato incredibile per gli uomini di Niko Kovac, con ben cinque reti segnate da cinque giocatori diversi: Axel Disasi, Kevin Volland, Aleksandr Golovin, Sofiane Diop e Guillermo Maripan.

Dopo un primo tempo non particolarmente degno di nota, Kovac ha capito che era il momento di fare qualche sostituzione e mette in campo Diop e Maripan. Una scelta decisamente vincente. Nel secondo tempo, la squadra si scatena e Kovac rivela la sua tattica a fine partita: “Nel primo tempo, nessuno ha giocato al solito livello. Nel secondo tempo dovevo cambiare qualcosa. Avevo degli ottimi giocatori in panchina, quindi ho deciso di fare qualche sostituzione”.

“Guillermo ha fatto una bella figura, Axel mi sembrava nervoso, non era proprio la sua giornata. Willem ha anche avuto una buona occasione e non è riuscito a concretizzarla. Volevo che nel secondo tempo si concentrassero sulla palla, ecco perché ho fatto entrare Sofiane. Ha alzato il livello della tecnica, ha giocato bene e ha segnato”.

L’incontro ha anche segnato il ritorno di Golovin, che ha celebrato l’occasione segnando un goal incredibile: un momento saliente della sua prima apparizione in campo.

Dopo l’intervallo però, il Lorient tiene duro e raddoppia il punteggio. Nonostante ciò, la determinazione e il carattere del Monaco sono stati essenziali per conquistare la vittoria. Dopo l’espulsione di Jonathan Delaplace, centrocampista del Lorient, i monegaschi hanno stracciato gli avversari.

Anche le statistiche confermano il risultato del match: il Monaco ha avuto un maggiore possesso palla (59,4%), ha effettuato più tiri (15) e battuto 8 calci d’angolo, con una percentuale di passaggi andati a buon fine dell’87%.

Adesso, per i monegaschi è tempo di concentrarsi sulla prossima partita contro l’Angers, con cui hanno in comune il punteggio in classifica. Gli uomini di Stephane Moulin sembrano essere in ottima forma, reduci da due vittorie consecutive contro il Marsiglia e il Lille. Il Monaco dovrà davvero dare il meglio per sconfiggere gli avversari, che hanno alle spalle una sola sconfitta negli ultimi sette incontri.

Consapevole delle incredibili capacità dei suoi uomini, come mostrato nel secondo tempo contro il Lorient, nel prossimo incontro Kovac dovrà impegnarsi per far concentrare la sua squadra già dal fischio di inizio. L’Angers, infatti, non lascerà passare nessun errore impunito.