Il principe Ranieri III era un appassionato di automobili. Per più di quarant’anni, ha costruito una collezione considerevole e unica di veicoli d’epoca, secondo le occasioni, i “coup de coeur” e le circostanze. La collezione, iniziata alla fine degli anni 50, comprende più di 100 modelli di automobili, oltre a sei carrozze appartenenti alla famiglia principesca. Il museo apre le sue porte nel 1993, quando il garage del Palazzo del Principe diventa troppo piccolo per contenere la vasta collezione di automobili del Sovrano. L’auto più antica esposta è una De Dion Bouton del 1903. Il più recente? Una Lotus F1 2013.

Non è un museo di automobili, ma una collezione personale di auto d’epoca di tutte le età e di tutti i paesi. Popolari o prestigiose, hanno segnato il loro tempo e mi sono piaciute.

Principe Ranieri III

Il principe Alberto II ha continuato ad abbellire la collezione privata iniziata dal padre. Situata sulle Terrasses de Fontvieille, lo spazio di 5.000 m2, unico al mondo, riunisce più di cento automobili. Tra i modelli e le marche: DE DION BUTTON del 1903, la LOTUS F1 del 2013, la HISPANO SUIZA, ROLLS ROYCE, LINCOLN, FACEL VEGA, DELAGE, DELAHAYE, PACKARD, HUMBER, NAPIER, FERRARI, MASERATI, LAMBORGHINI, ALFA ROMEO, LEXUS… Ci sono anche auto da corsa che hanno segnato il Rally di Monte-Carlo e il Gran Premio di F1 di Monaco.