Fondato dal principe Ranieri III nel 1954 al ritorno da uno dei suoi viaggi in Africa, il giardino si estende su un ettaro nel cuore del Principato.

Composto principalmente da primati, questo parco si è arricchito di molte specie. In totale, il giardino largo un ettaro conta tra 250 e 300 animali. Sono circa 70 le specie. Inoltre, cinque nuove specie sono state accolte in seguito alla chiusura dello zoo di St-Jean-Cap-Ferrat nel 2009.

Oggi, il parco rimane uno degli ultimi serragli reali del mondo. Qui si possono trovare piccoli mammiferi, ippopotami, rettili, animali da fattoria e molti uccelli. In una vegetazione lussureggiante e tropicale, ci sono anche fenicotteri rosa e varie anatre, così come due famiglie di Ouistiti e Tamarini.

Accessibile dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17, il parco è aperto durante le vacanze scolastiche. L’ultima entrata è 45 minuti prima della chiusura del Giardino. Da notare che nessun animale del parco è stato acquistato. In fatti, tutti gli animali sono o donati, presi da un circo, animali abbandonati o animali sequestrati dalla dogana. Inoltre, quando le strutture del parco non offrono più le migliori condizioni di vita per gli animali, questi vengono scambiati o trasferiti in altre strutture più adatte.