Ogni estate, quattro serate sono programmate da Port Hercule a cui il pubblico può assistere dal Quai Albert I. Questo concorso internazionale di fuochi d’artificio, il primo sulla Costa Azzurra, è stato creato dal Comune di Monaco nel 1966.

È il primo concorso premiato creato in Costa Azzurra. Di tutti i festival di fuochi d’artificio del mondo, questo è quello che ha riunito più nazionalità e concorrenti diversi. Inoltre, dal 1996, la competizione pirotecnica è diventata piromelodica. Così, il ritmo e la musica si aggiungono ai fuochi d’artificio. Un sistema di altoparlanti ad alta potenza è installato in tutto il Porto Hercule per permettere al pubblico di godere degli spettacoli incantati su Quai Albert 1er.

Cambio di nome nel 2018. Attraverso “Monaco Art en Ciel”, il Municipio ha voluto dare a questo prestigioso evento una vera identità che richiama i colori visibili nel cielo monegasco durante quattro spettacoli pirotecnici di alta qualità. Due scatti sono previsti in luglio (alle 22) e due scatti in agosto (alle 21:30). Prima e dopo ogni ripresa, alle 20.30 e 22.20 in luglio e alle 20 e 21.50 in agosto, si terranno concerti gratuiti.

I pirotecnici, dopo essersi candidati, sono scelti dal Consiglio Comunale. Le quattro compagnie selezionate faranno vivere la loro arte sul Quai Rainier III (la diga semi-galleggiante) e presenteranno performance di venti minuti ciascuna. Ogni cinque anni, i vincitori degli ultimi anni tornano a Monaco per il concorso dei vincitori. L’evento è organizzato dalle squadre dell’Espace Léo Ferré.