Il Principe Alberto II di Monaco ha deciso di abbassare le spese di gestione del Palazzo Principesco con una riduzione del 40% della sua dotazione per difendersi delle “conseguenze economiche senza precedenti” della pandemia del coronavirus COVID-19. L’annuncio è arrivato a poche ore dal voto del Consiglio nazionale per approvar la rettifica al bilancio 2020 dello Stato, fortemente in deficit a causa del coronavirus.

“La gravità della situazione richiede una gestione finanziaria rigorosa (…) in vista di una riduzione complessiva della spesa pubblica”, ha sottolineato il Palazzo in un comunicato stampa. “In questo contesto, il Principe Sovrano ha deciso di ridurre le spese di gestione del Palazzo Principesco con una riduzione di quasi il 40% della sua dotazione, da 13,2 milioni di euro a 8 milioni di euro”.

Un forte impatto sul bilancio dello Stato

Martedì sera, il Consiglio Nazionale di Monaco ha votato all’unanimità il primo bilancio rettificativo per per l’anno finanziario 2020 con un deficit di circa 478 milioni di euro (cioè quasi un terzo del bilancio iniziale). Tale importo corrisponde al finanziamento delle misure eccezionali di sostegno necessarie a favore degli attori dell’economia monegasca, decise dal suo governo, nonché al previsto calo delle entrate dello Stato.

Si tratta di un bilancio senza precedenti nella storia del Principato.

Le spese eccezionali sono state sostenute a causa della crisi sanitaria per finanziare aiuti per preservare l’economia del Principato, le sue imprese e i suoi dipendenti.

La solidità del modello economico e sociale

Dando il buon esempio ai politici del mondo, il Principe assicura nella sua dichiarazione di avere “piena fiducia nella solidità del modello economico e sociale del Principato di Monaco per superare questa crisi sanitaria con conseguenze economiche senza precedenti”.

Montecarlo è stata colpita dall’epidemia e lo stesso Principe Alberto II ha contratto il virus, ma da allora è “guarito e in buona salute”. Ad oggi, 94 persone sono state colpite dal coronavirus nel Principato. Il Governo del Principato ha decretato un lockdown fino al 3 maggio.

[instagram-feed]