Diventare monegaschi non è poi così semplice! Per ottenere la cittadinanza non basta essere nati o risiedere nel Principato. Diamo un’occhiata ad alcuni requisiti essenziali per ottenere la nazionalità, richiesta nel 2020 da oltre 9.500 persone.

La nazionalità del Principato di Monaco è spesso vista come una risorsa inestimabile. Diventare cittadino monegasco, infatti, offre diversi vantaggi: niente tasse, lavoro assicurato e appartamenti a costo ridotto. Nel 2020, il Principato contava appena 9.573 monegaschi, ma il numero di abitanti superava di gran lunga i 38.000 residenti di diverse nazionalità: nel 2016, 9.286 erano francesi, 8.172 italiani e 2.795 britannici. Anche la sola residenza nel Principato, senza necessariamente avere la nazionalità, offre già diversi vantaggi fiscali: tutte le persone fisiche che risiedono all’interno del Principato, fatta eccezione per gli individui di nazionalità francese, non sono soggette ad alcuna imposta sul reddito, sulle plusvalenze o sul capitale.

Oltre 38.000 residenti, appena 9.573 cittadini

Nel 2020, il Principato ha registrato un maggior numero di cittadine che di cittadini: 5.222 donne, contro 4.351 uomini. Nel 2019, invece, il 62,9% di cittadini di nazionalità monegasca è nato nel Principato, il 26,5% in Francia, il 2,4% in Italia, lo 0,8% negli Stati Uniti e lo 0,5% nel Regno Unito.

nazionalità-monaco-naturalizzazione
Ricevimento in onore di chi ha acquisito la nazionalità monegasca nel 2019 © Comune di Monaco

Filiazione e matrimonio

Mentre la residenza e la nascita sul territorio monegasco non garantiscono alcun diritto di nazionalità, la filiazione resta uno dei fattori essenziali per ottenere la cittadinanza: un bambino nato da un genitore monegasco otterrà la sua stessa nazionalità. Anche l’adozione garantisce lo stesso diritto, con condizioni identiche a quelle valide per i figli biologici. E ancora, un bambino nato a Monaco da genitori ignoti ottiene la nazionalità monegasca per il semplice fatto di essere nato sul territorio.

Il matrimonio, invece, non dà alcun vantaggio immediato: sposarsi con un monegasco o una monegasca consente di ottenere la nazionalità solo dopo dieci anni di matrimonio, e a condizione che il coniuge non l’abbia anch’esso ottenuta grazie a un precedente matrimonio. Questo lasso di tempo, che nel 2011 era solo di 5 anni, potrebbe presto essere esteso a 20 anni.

Travel Club Monaco

Presentare una richiesta di naturalizzazione al Principe Sovrano

Tutti gli individui che risiedono abitualmente nel Principato per un periodo di almeno dieci anni, alla maggiore età, ovvero diciotto anni, possono presentare una domanda di naturalizzazione al Principe Sovrano. Infatti, la naturalizzazione a Monaco può essere concessa a discrezione del Principe Sovrano, che valuta se la personalità che ne fa richiesta merita una tale concessione. Il candidato che vuole ottenerla, dovrà soddisfare due criteri: l’esonero da qualsiasi obbligo militare presente nel suo paese d’origine e la rinuncia alla sua nazionalità precedente.

Oltre a essere acquisita, la nazionalità monegasca può anche essere persa, per esempio facendo richiesta per un’altra nazionalità o arruolandosi volontariamente in un esercito straniero. Inoltre, in caso di adozione, al raggiungimento della maggiore età è possibile scegliere di rinunciare alla nazionalità monegasca.

Traduzione a cura di Valentina Alia