Le misure sanitarie entreranno in vigore a partire da sabato 12 giugno.

Dopo la proposta di alleggerimento delle misure lanciata dal Consiglio Nazionale, il Governo del Principe ha preso la sua decisione. Anche se la situazione sanitaria sta migliorando, la prudenza e il rigore non vanno abbandonati.

Il coprifuoco passa dalle ore 23:00 a mezzanotte e sempre fino alle sei del mattino. I clienti dei ristoranti avranno a disposizione 15 minuti dallo scattare del coprifuoco per poter tornare al proprio domicilio. Come in precedenza, dovranno essere in possesso di una deroga.

La mascherina resta obbligatoria all’esterno, a prescindere dal numero di persone presenti.

Per quanto riguarda lo smart working, il Governo si affida al buon senso dei datori di lavoro e dei dipendenti. Spetta a loro valutare la soluzione migliore per l’azienda. Il telelavoro, quindi, non è più obbligatorio ma resta tuttora consigliato.

Più libertà per i ristoranti

I ristoranti ora possono accogliere anche gli abitanti delle Alpi Marittime e della Liguria, ma non oltre Sanremo. Il numero di commensali resta limitato, e passa da 6 a 8 persone a tavolo. Questi dovranno essere distanti un metro e non più un metro e mezzo.

Anche per i locali, i bar e le sale da tè ci sono novità. Il servizio, che potrà essere solo al tavolo, ora non dovrà più sottostare a limiti di orario.

Pass sanitario in arrivo

È da aprile che il Governo monegasco lavora per ottenere questo risultato. Il pass sanitario sarà disponibile per tutti i monegaschi e i residenti e sarà operativo in tutta Europa dall’inizio di luglio.

Il Governo fornirà maggiori dettagli tecnici sul pass nei prossimi giorni.