Sabato 13 novembre, il Principato è stato sotto i riflettori in occasione della Giornata Nazionale di Monaco all’Expo 2020.

Ogni giorno un paese diverso: è questa la tradizione dell’esposizione universale. Il 13 novembre, Monaco è stato il protagonista d’onore all’expo di Dubai. Naturalmente, il Principe era presente all’evento, insieme alla Principessa Stephanie e ai suoi figli.

La storia di Monaco e delle esposizioni universali risale a quasi 150 anni fa. Avevo nove anni quando, insieme al principe Ranieri III, alla principessa Grace e a mia sorella la principessa Carolina, ho visitato la mia prima esposizione universale a Montreal nel 1967. Ero parte di una lunga tradizione dinastica, poiché fu sotto il regno del principe Carlo III che il Principato partecipò per la prima volta a un’esposizione universale a Vienna nel 1873.

Principe Alberto II

Accordo fiscale e intrattenimento

La Festa Nazionale di Monaco all’Expo 2020 è stata tutta incentrata sull’innovazione e sulla cultura. Innovazione, come il tema scelto per l’edizione 2020, “Connecting minds creating future”.

Proprio nella prospettiva di creare il futuro, le delegazioni del Principato e di Dubai hanno firmato una convenzione per combattere l’evasione fiscale e la doppia tassazione sul reddito.

Sul piano della cultura, tre spettacoli molto attesi sono stati messi in scena durante il pomeriggio nel padiglione di Monaco. L’orchestra dei Carabinieri del Principe ha suonato durante la cerimonia ufficiale, prima di lasciare il posto agli artisti del circo del Festival di Monte-Carlo.

Infine, la giornata si è conclusa in bellezza con uno spettacolo dei ballerini del Balletto di Monte-Carlo sulle note di “Core Meu”.