Dal 23 settembre al 25 ottobre, il Nuovo Museo Nazionale di Monaco lancia la sua nuova mostra “Miró – La Peinture au Défi” nel cuore di Villa Paloma.

Presentata dalla Fondazione Principe Alberto II di Monaco, la mostra è frutto di una collaborazione tra la Successió Miró e la Fondation Mapfre, solo per citarne alcuni. L’esposizione pone sotto i riflettori l’artista catalano, uno dei più influenti del XX secolo e famoso per la sua arte anticonformista.

Dipinti, sculture, collage e bozzetti

“Miró – La Peinture au défi” riunisce cinquanta dipinti, tre sculture e una serie di collage e bozzetti che percorrono l’intera carriera dell’artista. Sono esposti anche dei costumi e delle decorazioni realizzate da Miró nel 1932 per la compagnia del Balletto Russo di Monte-Carlo, in occasione dello spettacolo Jeux d’enfants, oltre che dei lavori realizzati negli anni ’60 e ’70.

Un’opera offerta da suo nipote Joan Punyet Miró è stata messa all’asta il 24 settembre in occasione del Monte-Carlo Gala for Planetary Health: un evento organizzato dalla Fondazione Principe Alberto II di Monaco per la salvaguardia dell’oceano, della terra e dell’umanità.