Marco Muratori ripercorre il suo impegno nella Special Olympics Monaco, un’associazione al servizio degli altri.

A contatto con giovani e meno giovani, guidandoli nella competizione o nell’allenamento individuale, Marco racconta il suo passaggio da allenatore a direttore e ricorda i 27 anni trascorsi a sostegno di coloro con una disabilità intellettiva.

Con l’appoggio della Principessa Charlène di Monaco, che riveste il ruolo di Presidente onorario, la Special Olympics si occupa di sport adattivo, diverso dallo sport per disabili.

La Special Olympics Monaco conta tra i sessantacinque e gli ottanta autorizzati all’interno del Principato. Un numero di molto superiore alle altre nazioni rispetto alle dimensioni del Paese.