La decima riunione dell’High Level Panel per la sicurezza stradale si è tenuta il 28 ottobre presso il Club automobilistico di Monaco, alla presenza della Principessa Charlène. È stata l’occasione per fare il punto sulle azioni portate a termine nel 2020.

La riunione è stata presieduta da Jean Todt, presidente della FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile). Questo incontro dell’High Level Panel ha dato ai membri l’occasione di fare il punto sulle diverse azioni intraprese nel 2020, oltre che sulla “necessità di mobilitare ulteriormente i partner del settore dell’industria automobilistica, per sviluppare meccanismi di finanziamento innovativi e continuativi per i futuro”.

Oltre 80 personalità di spicco riunite per la sicurezza stradale

Creato nel 2015, l’High Level Panel è un organo della FIA che raggruppa più di 80 personaggi impegnati a favore della sicurezza stradale a livello mondiale. Tra questi, la Principessa Charlène, che è entrata a far parte del comitato a settembre 2019. L’HLP redige statistiche sugli incidenti stradali e sostiene diversi progetti in favore della sicurezza sulle strade.

“Questo 2020, che ha stravolto la nostra quotidianità e il nostro modo di vivere, è l’anno giusto per consolidare le azioni intraprese dall’High Level Panel della FIA nella lotta contro la mortalità legata agli incidenti stradali, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo”, ha dichiarato la Principessa Charlène. Nel 2019, quest’ultima ha partecipato alla campagna #3500Vies, che mirava a sensibilizzare sugli incidenti in cui erano coinvolti i pedoni.