Lo scorso weekend, in Francia tutti i centri commerciali e i negozi, tranne ancora i ristoranti, hanno riaperto i battenti. Monaco Tribune ha approfittato dell’occasione per una trasferta a Nizza, in particolare al Nicetoile, il centro commerciale più importante della città.

Con l’occasione, abbiamo intervistato Patrick Nolier, direttore del centro commerciale, e abbiamo parlato delle riaperture e del rispetto delle misure sanitarie, essenziali perché i clienti, arrivati numerosi in questo ultimo weekend di novembre, possano fare acquisti in sicurezza.

>> GUARDA ANCHE: Monaco snobba il lockdown: come sono rimasti aperti ristoranti e negozi?

Controllo del numero di persone all’ingresso dell’edificio, gel idroalcolico all’ingresso del centro commerciale e dei negozi, mascherina obbligatoria dagli 11 anni in su, soluzioni per evitare il contatto, come per esempio arrivare con la propria busta, Nicetoile non ha lasciato niente al caso per questa grande riapertura dei negozi.

“I clienti che sono venuti, lo hanno fatto davvero per fare acquisti” sottolinea il direttore del centro commerciale. “Abbiamo notato che avevano delle necessità e delle aspettative. Il mese di dicembre non ci consentirà di recuperare tutto il ritardo accumulato nel 2020, ma ci permetterà di salvare gli incassi e i dipendenti”.