Come da tradizione monegasca, martedì sera la coppia principesca e i due gemelli hanno dato fuoco alla barca di Santa Devota.

Come ogni 27 gennaio, a Monaco si festeggia Santa Devota, la patrona del Principato. E come tutti gli anni, i festeggiamenti cominciano la vigilia, non appena cala il buio. Si inizia con l’arrivo delle reliquie della santa dal mare, per poi proseguire con la loro benedizione davanti la chiesa di Santa Devota. Quest’anno, come nei due anni passati, il Principe Jacques e la Principessa Gabriella hanno portato le torce fino alla barca.

L’incendio ricorda la fragile imbarcazione che sarebbe approdata a Monaco circa 1.700 anni fa. Nella barca giaceva il corpo di una giovane santa che era stata perseguitata in Corsica.

Festeggiamenti in piena pandemia

Come per molti eventi nel Principato, anche i festeggiamenti della Santa Devota hanno subito le ripercussioni causate dal contesto sanitario attuale. Vietati gli assembramenti, niente fuochi d’artificio e niente chiodo portafortuna recuperato dalle ceneri. Il Principe Alberto II, la Principessa Charlène e il grande pubblico hanno seguito la cerimonia su uno schermo gigante nel Quai Albert I, dove sono stati raggiunti dai gemelli. In quest’anno particolare, appiccare il fuoco alla barca ha richiesto più tempo del dovuto.