COYA Monte-Carlo, il Bar Américain o ancora il Café de Paris… sono diversi i ristoranti monegaschi che da questo inverno si preparano ad accogliere di nuovo i clienti per la stagione, in tutta sicurezza.

Il ristorante COYA Monte-Carlo torna anche quest’anno, con la sua terrazza nascosta tra i giardini dello Sporting Monte-Carlo. La stagione è iniziata già il 22 aprile, con la Chef Victoria Vallenilla Gallardo al comando delle cucine. Per sopperire all’impossibilità di viaggiare, la chef, originaria del Venezuela, porterà i clienti in America Latina attraverso i sapori dei suoi piatti.

Anche altri ristoranti hanno riaperto da poco, come il Buddha-Bar o il Louis XV – Alain Ducasse all’Hotel de Paris. Altri, invece, seguiranno nel mese di maggio, come Le Deck, Elsa o ancora Yannick Alléno all’Hotel Hermitage Monte-Carlo.

Nuove direttive

Dal 19 aprile, alcune misure sanitarie imposte ai ristoranti sono cambiate. Per esempio, i residenti e gli ospiti degli hotel di Monaco possono cenare fino alle 21:30. Per i clienti, è inoltre prevista una deroga di circolazione fino alle 22:00 per rientrare al proprio domicilio. L’asporto è consentito fino alle 21:00.

Ciononostante, alcune regole non cambiano, come l’obbligo di prenotazione e il limite massimo di sei commensali per tavolo. Inoltre, i pub continuano a restare chiusi, anche se i clienti possono usufruire del servizio bar dei ristoranti durante il pranzo.

Travel Club Monaco

>>LEGGI ANCHE: Covid-19: allentamento delle misure sanitarie a Monaco