Fin dall’inizio della crisi sanitaria, l’IMSEE ha studiato l’impatto del Covid-19 e delle restrizioni sanitarie sul Principato. Un lavoro che sarà presto reso pubblico.

A Monaco, e non solo, la pandemia in corso ha portando con se diverse problematiche. Studiarle può offrirci una visione d’insieme sulla situazione sanitaria, economica e sociale del paese e sull’evoluzione della pandemia. Per redigere il rapporto, l’IMSEE, sotto la guida di Sophie Vincent, si è concentrato sul registrare le statistiche di questo periodo inedito, confrontare i dati degli anni passati e alimentare la riflessione sulla gestione della crisi.

A essere prese in esame sono state sette tematiche principali: i dati sanitari e sulla mortalità, l’economia, l’occupazione, i trasporti, l’ambiente, la prima infanzia e l’istruzione, e la sicurezza.

Dati indicativi

Tra i numeri di questo report, troveremo quelli dei decessi registrati a Monaco da gennaio a dicembre 2020, che sono quasi rimasti invariati rispetto agli altri anni: 387 contro i 390 registrati in media tra il 2011 e il 2019.

Un altro punto saliente è rappresentato dal fatturato del Principato, in calo del 13% alla fine del secondo trimestre, in quasi tutti i settori.

Inoltre, i sussidi per contrastare la disoccupazione (Chômage Total Temporaire Renforcé) hanno raggiunto i massimi livelli e rappresentano la principale misura adottata durante questa pandemia (114 milioni erogati a fine dicembre scorso).

La crisi, inoltre, ha avuto un impatto sul numero di nuove aziende, che è passato da 882 nel 2019 a 728 nel 2020. Tuttavia, è necessario segnalare che le cancellazioni dal registro delle imprese sono diminuite (467 nel 2020 contro 490 nel 2019).

È importante ricordare che questo rapporto non è esaustivo, poiché le tematiche trattate non sono di certo le sole a essere state intaccate dalla crisi sanitaria.

Gli ultimi dati

Ogni mese, l’IMSEE pubblicherà un'”Osservazione sull’impatto del Covid-19″ per avere un bilancio sanitario, economico e sociale sempre aggiornato. Le ultime cifre mostrano che il numero totale di casi di coronavirus ha raggiunto i 1.997, di cui 1.122 solo nel 2021, contro gli 875 registrati nel 2020. Per quanto riguarda le vaccinazioni, al 7 marzo 2021 erano state inoculate quasi 8.500 dosi.

>> LEGGI ANCHE: Covid-19: l’Italia chiude le frontiere