Giovedì sera, l’AS Monaco ha confermato il suo posto in finale nella Coppa di Francia, aggiudicandosi la vittoria contro il Rumilly-Vallières (1-5). Il 19 maggio, i monegaschi si scontreranno in finale con il Paris Saint-Germain.

Prima breve parentesi magica per i monegaschi, entrati dentro a una “bolla” dall’inizio della settimana e fino alla fine della stagione. In trasferta ad Annecy, per giocare contro il Rumilly-Vallières, invitato a sorpresa di questa semifinale di Coppa di Francia, l’AS Monaco ha vinto una serie di match cruciali qualificandosi per la finale più prestigiosa delle competizioni nazionali.

Dopo un inizio partita stagnante e l’apertura del punteggio da parte degli avversari con un gol di Peuget (1-0, 20′), gli uomini di Niko Kovac hanno ribaltato la situazione portandosi a casa una vittoria schiacciante.

Cesc Fabregas inarrestabile

Con un autogol su un assist di Fodé Ballo-Touré (1-1, 27′), Bozon dà il via alla rimonta dell’ASM. Prosegue poi il centrocampista monegasco Aurélien Tchouaméni, che segna con un colpo di testa ben piazzato su un calcio d’angolo di Cesc Fabregas (1-2, 32′).

>> LEGGI ANCHE: Intervista a Eliot Matazo (AS Monaco): “Il progetto della squadra mi ha subito convinto”

Travel Club Monaco

Poi Wissam Ben Yedder con la rete della sicurezza (1-3, 55′), Cesc Fabregas con un calcio di punizione ben piazzato (1-4, 78′) e Aleksandr Golovin (1-5, 82′) hanno fatto volare il Monaco verso la vittoria. Gli uomini di Niko Kovac restano tuttavia concentrati sull’incontro decisivo che si giocherà domenica sera (ore 21:00) al Louis II contro lo Stade Rennais. Dopo, arriverà il momento di pensare al Paris Saint-Germain e a questa finale di Coppa di Francia.