Domenica pomeriggio, all’Allianz Riviera, il derby della Costa Azzurra tra l’AS Monaco e l’OGC Nice è finito in parità (2-2). Una partita, che ha lasciato senza fiato nel secondo tempo, a cui ha assistito anche Dmitri Rybolovlev, accompagnato dalla figlia, Ekaterina Rybolovleva, e dal genero, Juan Sartori.

Il punteggio: 2-2

Con un risultato incerto fino alla fine, il derby della Costa Azzurra non ha incoronato nessun vincitore e ha lasciato non pochi rimpianti a entrambe le squadre. Prima di tutto, all’OGC Nice, che avrebbe potuto portare a casa la vittoria, se Amine Gouiri non avesse completamente mancato quel rigore (vedi sotto). E poi all’AS Monaco, che avrebbe potuto segnare alla fine della partita, se Myron Boadu non avesse fallito nel faccia a faccia con Walter Benitez (84′).

>> LEGGI ANCHE: Chi sono le 3 squadre avversarie dell’AS Monaco nella fase a gironi dell’Europa League?

Dopo aver aperto il punteggio con Aleksandr Golovin (0-1, 39′), gli uomini di Niko Kovac hanno assistito al pareggio degli avversari con il gol di Andy Delort (1-1, 51′), seguito da un’altra rete di Hicham Boudaoui che ha portato in vantaggio il Nizza (2-1, 74′). Ma dopo appena qualche minuto, Wissam Ben Yedder ha permesso al Monaco di recuperare segnando un rigore perfetto (2-2, 77′). Una settimana dopo la sconfitta contro l’Olympique Marsiglia, i monegaschi hanno conquistato un punto nella breve trasferta dai vicini nizzardi.

Dmitri Rybolovlev © AS Monaco

Una questione di rigori

La partita sarebbe potuta finire molto peggio per l’AS Monaco. Dopo il pareggio di Wissam Ben Yedder, che ha segnato un rigore su un fallo di Caio Henrique (2-2, 77′), i nizzardi avrebbero potuto portare a casa la vittoria con un altro rigore, per una fallo di mano di Benoît Badiashile su un tiro di Andy Delort. Ma, purtroppo per loro, Amine Gouiri ha completamente mancato la porta (82′), lanciando il pallone sulle tribune vuote dell’Allianz Riviera. Grazie al cielo!

Travel Club Monaco

La performance: Golovin abbatte la muraglia nizzarda

In questa stagione di Ligue 1, l’OGC Nice era riuscito a non incassare ancora neanche un gol. Alla fine del primo tempo, però, su una bella sequenza orchestrata da Wissam Ben Yedder con l’aiuto di Gelson Martins, il calciatore russo è riuscito ad aprire il punteggio (0-1, 39′).

Il numero: 100%

Come la percentuale dei testa a testa vinti da Aurélien Tchouaméni (4/4). Il giocatore francese si è mostrato ancora una volta sicuro e impegnato a centrocampo, con l’81% di passaggi riusciti (29/36).

La dichiarazione: “Abbiamo mostrato un lato migliore”

“Penso che abbiamo mostrato un lato migliore rispetto agli ultimi incontri. Avanziamo piano piano, dando prova di tanta solidarietà”, ha dichiarato Axel Disasi alla fine della partita. “Nell’insieme, abbiamo giocato un bel match, anche se non è mancata un po’ di frustrazione, perché oggi potevamo portare a casa i tre punti. In quanto difensore, è sempre fastidioso incassare gol, soprattutto se sono evitabili. Ora tocca a noi lavorare per non incassarne più e portare a casa una serie di clean sheets“.