Ora che la maggior parte dei monegaschi è tornata dalle ferie, il bilancio sanitario sembra essere sensibilmente migliorato e il Governo del Principe discute di un nuovo progetto di legge.

Secondo i dati ufficiali più recenti di domenica 12 settembre, nel Principato sono stati registrati dieci ricoveri, 40 pazienti in isolamento domiciliare e un nuovo caso positivo, oltre a 5 guarigioni. Tuttavia, il bilancio sanitario è notevolmente migliorato, con un tasso di positività sceso dal 4 al 2,5%. Il 72,82% della popolazione maggiore di 12 anni ha ricevuto la prima dose di vaccino. Di questi, l’86,24% ha ricevuto la seconda dose.

Un progetto di legge da discutere martedì

Il Governo del Principe è rimasto soddisfatto della bella stagione turistica e dell’alto tasso di occupazione degli hotel. La priorità dello stato continua a essere il vaccino, invitando la popolazione a vaccinarsi per mettere fine alla pandemia. La questione della terza dose per i soggetti fragili non è ancora stata risolta e si attendono i risultati degli studi in corso.

Per quanto riguarda il pass sanitario, ne sono stati emessi 64.634 (49.204 certificati di vaccinazione, 13.678 tamponi e 1.761 certificati di guarigione dal COVID-19). Ora, il Governo punta al progetto di legge che sarà discusso al Consiglio Nazionale martedì 14 settembre e che ha scatenato diverse manifestazioni contro il pass sanitario.

L’obbligo vaccinale dovrà essere esteso ai dipendenti e ai liberi professionisti che lavorano con persone fragili o vulnerabili. Sembra, tuttavia, che non sarà esteso ad altre categorie professionali, né ai bambini al di sotto dei 12 anni o al personale scolastico.

Travel Club Monaco