Pubblicità »
Foto

FOTO. Monaco festeggia Santa Devota

sainte-devote-festeggiamenti
Direzione della Comunicazione / Michael Alesi

Mercoledì 26 gennaio, la Famiglia Principesca ha innescando il tradizionale incendio della barca al Port Hercule.

È uno dei momenti salienti della vita nel Principato. Come ogni anno, il 26 e il 27 gennaio sono dedicati a Santa Devota, la Patrona di Monaco. Nonostante l’emergenza sanitaria, che ha costretto ad annullare diversi festeggiamenti tra cui i fuochi d’artificio, la tradizione che prevede di dare fuoco a una barca è stata più che rispettata.

Pubblicità
santa-devota-gabriella
© Direzione della Comunicazione / Michael Alesi

Il Principe Ereditario Jacques ha innescato l’incendio, mano nella mano con suo padre, il Principe Alberto II. Anche la Principessa Gabriella ha fatto lo stesso, a fianco della zia, la Principessa di Hannover. La tradizione rievoca l’imbarcazione di Santa Devota, giovane martire perseguitata in Corsica, il cui corpo fu ritrovato in una barca arenatasi a Monaco oltre 1.700 anni fa.

La storia di questa giovane santa ha ispirato persino un fumetto, intitolato Devota, disegnato da Eric Stoffel e Frédéric Allali e scritto da Yvon Bertorello, autore anche del fumetto La Tempête (La Tempesta) dedicato alle valli colpite dalla tempesta Alex. La prefazione è stata curata dal Principe Alberto II e da Monsignor Dominique-Marie David, arcivescovo di Monaco.

Pubblicità »

Devota mostra un nonno che racconta la storia di Santa Devota alla sua nipotina. Il fumetto, edito da Plein Vent, è in vendita da questo mercoledì al prezzo di 15 euro; tutti i profitti saranno devoluti ad associazioni benefiche monegasche.

© Devota