Ieri la Principessa era presente all’evento organizzato dalla sua Fondazione.

Il Water Safety Day non si teneva da ormai due anni. Ma giovedì 30 giugno l’evento è finalmente tornato a svolgersi sulla spiaggia del Larvotto. Questa esperienza straordinaria è stata organizzata dalla Fondazione Principessa Charlène e dall’Accademia Monegasca del Mare per far conoscere agli studenti del Principato le basi del salvamento agonistico, della sicurezza in acqua e del primo soccorso.

Quaranta bambini di prima media degli istituti Charles III e François d’Assise-Nicolas Barré hanno partecipato a diversi laboratori sotto la supervisione della Principessa Charlène, che era presente all’evento.

Pierre Frolla, ambasciatore della Fondazione nonché vincitore per ben quattro volte del record mondiale di apnea, e il team dell’Accademia Monegasca del Mare con il sostegno dei formatori di primo soccorso della Croce Rossa monegasca hanno insegnato ai bambini a usare strumenti come corda, tubo e tavola di salvataggio, a fare la prova delle bandierine sulla spiaggia e a praticare la rianimazione cardiopolmonare.

I bambini hanno inoltre incontrato una quindicina di campioni e vincitori di medaglie olimpiche, che alla fine della giornata hanno partecipato alla Challenge des Célébrités Engagées con in programma una gara di nuoto, una staffetta di corsa sulla sabbia e una staffetta con la rescue paddle. All’evento erano presenti il campione del mondo di salvataggio in mare Julien Lalanne e la campionessa del mondo 2003 della staffetta 4×100 metri Muriel Hurtis.

LEGGI ANCHE: FOTO. La Principessa Charlène e il Principe Alberto II al Festival della Televisione di Monte-Carlo (monaco-tribune.com)

water-day-safety
© Direzione della Comunicazione / Stéphane Danna