Pubblicità »
Notizia

Baby, il secondo elefante adottato dalla principessa Stéphanie, è deceduto

princesse-stephanie
L'Associazione Baby e Nepal è stata fondata dalla Principessa Stéphanie nel 2013 per prendersi cura dei due elefanti - © Associazione Baby e Nepal

Era stata adottata nel 2013 sfuggendo così all’eutanasia.

Una triste notizia per tutti gli amanti degli animali… Venerdì 14 luglio, l’associazione Baby e Nepal ha annunciato la morte “improvvisa” di Baby, un elefante di 53 anni. Insieme a Nepal, nel 2013 i due elefanti erano stati salvati dall’eutanasia dalla Principessa. Residenti in un circo di Lione, erano sospettati di essere portatori di tubercolosi e un decreto del prefetto li aveva condannati.

Pubblicità

Sebbene Nepal abbia perso la vita nel 2018 a causa di un’insufficienza renale, i due elefanti hanno vissuto gli ultimi giorni di vita in serenità, come desiderava la sorella del Sovrano. In un comunicato stampa, l’associazione ha spiegato che gli animali avevano trascorso “una vecchiaia serena presso il Domaine de Fontbonne a Peille (Alpi Marittime)”. Questa tenuta di 3.500 m² si trova proprio accanto alla proprietà Roc Agel della famiglia Principesca. Ricordiamo che è stata la stessa Principessa a finanziare la realizzazione del parco in cui erano ospiti i due animali.

I due elefanti sono stati ospiti del Parc de la Tête d’Or di Lione per 14 anni prima di essere adottati dalla Principessa © Associazione Baby e Nepal

La notizia della sua morte ha commosso molto il mondo di internet e la Principessa ha reso omaggio alla sua ultima protegé sui social network. “Addio Baby. Baby e Nepal ora riposano in pace”, ha scritto, con un cuore bianco e nero e un’emoji di preghiera.

Pubblicità »