Il 17enne Marco Masciari, di Catanzaro, si è aggiudicato il primo posto del prestigioso Prix de Lausanne alla 48° edizione del concorso internazionale di danza, che quest’anno si è svolto a Montreux a causa dei lavori al Théâtre de Beaulieu.

 

Aperto a tutti i ballerini non professionisti dai 15 ai 18 anni di tutte le nazionalità, il Prix de Lausanne è un concorso di danza di alto profilo che si svolge ogni anno. Il catanzarese Marco Masciari è un ballerino dell’Académie Princesse Grace di Monaco, che già ha ricevuto per tre anni consecutivi di medaglie d’oro a uno dei suoi allievi (Shale Wagman nel 2018 e Mackenzie Brown nel 2019).

Marco ha iniziato a ballare all’età di 9 anni in Calabria, la sua regione natale. A 13 anni ha vinto il primo premio in un concorso di danza a Roma. Ispirato dai ballerini Rudolf Nureyev e Mikhail Barychnikov, Marco ha completato uno stage presso l’Académie Princesse Grace prima di essere accettato nella famosa accademia di danza di Monaco leggermente in anticipo rispetto all’età minima richiesta di 14 anni.

 

 

Pionieri nel campo della formazione dei ballerini

Il Prix de Lausanne è una competizione unica e molto apprezzata. La sua missione è quella di premiare il potenziale della danza e non solo i risultati, quindi non solo la competizione è al centro dell’attenzione, ma anche la partecipazione dei ballerini a questo punto d’incontro annuale per il mondo della danza internazionale. Una carriera nella danza è solitamente breve (dai 18 ai 38 anni circa), quindi un’altra missione del Prix de Lausanne è quella di aiutare i migliori ballerini ad ottenere borse di studio in scuole e compagnie professionali rispettabili, aiutando la transizione della carriera.

La prossima è la seconda edizione del programma intensivo estivo che si svolgerà dal 6 all’11 luglio a Losanna.