Per combattere questo fenomeno e sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi di annegamento, la Fondazione Principessa Charlene ha lanciato la sua nuova campagna digitale #drowningprevention.

La stagione estiva spesso significa una minore vigilanza e un aumento degli annegamenti. L’annegamento è la terza causa di morte per evento traumatico non intenzionale. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, più di 320.000 persone sono vittime di annegamento ogni anno in tutto il mondo. Ogni anno in Italia 400 persone muoiono per annegamento. Tra le vittime principali ci sono bambini sotto i cinque anni, ma anche giovani sotto i 25 anni.

Ambasciatori famosi portano il messaggio della Principessa

Anche quest’anno è stata lanciata una campagna digitale per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla prevenzione dell’annegamento attraverso messaggi trasmessi durante l’estate. Fin dalla sua creazione, la Fondazione Principessa Charlene è stata molto impegnata nella prevenzione degli annegamenti, in particolare attraverso i programmi come “Learn to Swim” per imparare a nuotare e “Water Safety” per prevenire gli annegamenti tra bambini di paesi in via di sviluppo.

Per aiutarla in questa missione, la consorte del sovrano Alberto II di Monaco si è circondata di rinomati ambasciatori, tra cui Pierre Frolla, detentore del record mondiale di immersione in apnea e Yannick Agnel, doppio campione olimpico e triplo campione del mondo di nuoto. “Dobbiamo essere vigili, soprattutto per i genitori che hanno una piscina in casa, anche quando i bambini hanno iniziato le prime lezioni di nuoto”, ha detto Yannick Agnel a Monaco Info. Anche i giovani sotto i 25 anni sono un gruppo a rischio. “Sono intrepidi e non hanno paura del pericolo. Devono essere sensibilizzati a non nuotare dopo aver consumato un pasto abbondante o aver bevuto alcolici”, ha spiegato anche Pierre Frolla a Radio Monaco.

Dalla creazione della Fondazione Principessa Charlene nel 2012, più di 730.000 persone, in particolare bambini, hanno beneficiato di questi tre programmi in 34 paesi. Questi programmi saranno messi in evidenza il 12 e 13 settembre prossimi, in occasione della prossima maratona di endurance “Water Bike Challenge“.