Il Principato non cambierà la sua strategia nella lotta al Covid-19 fino ad almeno metà dicembre. Il Principe Alberto II terrà un discorso alla metà del mese per fare il punto sulle festività di fine anno.

“Non molliamo la presa, manteniamo le disposizioni attuali fino al 18 dicembre incluso”, ha annunciato il Ministro di Stato Pierre Dartout il 27 novembre 2020 in occasione di una conferenza stampa.

In tre settimane, il tasso d’incidenza è diminuito di un terzo. Questi numeri, senza cadere nell’autocompiacimento, che sarebbe di cattivo gusto, mostrano che siamo sulla buona strada

Pierre Dartout, Ministro di Stato

>> LEGGI ANCHE: Le nuove misure anti-Covid del Principato: ecco cosa c’è da sapere

Le misure che restano in vigore:

  • La mascherina resta obbligatoria negli spazi pubblici, eccetto che per i bambini al di sotto dei 5 anni e per le persone che praticano sport all’aperto;
  • Il coprifuoco notturno resta in vigore dalle 20:00 alle 6:00 del mattino, salvo deroghe speciali per i ristoranti, gli spettacoli e i casinò (fino alle 21:30 con una certificazione rilasciata dall’attività in questione);
  • Ber, palestre, discoteche, piscine e spa resteranno chiuse per almeno 15 giorni;
  • I negozi restano aperti.

>> LEGGI ANCHE: Covid-19: il Principato di Monaco è davvero stato risparmiato?

Le feste di fine anno

“Il Principe Sovrano farà il punto della situazione sulle feste di fine anno a metà dicembre, per spiegare le decisioni prese in vista delle vacanze di Natale e dell’arrivo del mese di gennaio 2021”, ha aggiunto il capo del Governo principesco ricordando ai monegaschi e ai residenti di rispettare le misure relative alla lotta contro il coronavirus.