Dopo il discorso televisivo del Principe, il 30 ottobre il Governo ha descritto nel dettaglio le nuove misure introdotte per fermare la diffusione del Covid-19, tra cui l’utilizzo obbligatorio della mascherina e la chiusura dei bar.

Le nuove misure sono entrate in vigore sabato 31 ottobre a mezzanotte.

Queste misure sono la risposta a un duplice risvolto della situazione: da un lato, la Francia ha annunciato il lockdown nazionale. Dall’altro, Monaco ha assistito a un peggioramento della situazione, anche se i numeri dei casi nel Principato sono meno preoccupanti di quelli dei nostri vicini.

Pierre Dartout, Ministro di Stato

Mascherina obbligatoria

D’ora in poi, è obbligatorio indossare la mascherina anche all’esterno in tutta Monaco. La nuova regola non si applica ai bambini sotto i 5 anni e a chiunque stia praticando sport. Il Governo consiglia ai cittadini di indossare il dispositivo anche all’interno.

Coprifuoco

Da adesso, a Monaco è imposto un coprifuoco dalle 20:00 alle 6:00. Ci sono comunque alcune eccezioni alla regola:

1) Spostamenti tra casa e il lavoro, l’università o la scuola

2) Motivi di salute urgenti che non possono essere risolti a distanza, oltre che per acquistare medicine o qualsiasi altro prodotto legato alla salute.

3) Motivi familiari urgenti, per la cura dei bambini o per assistere persone vulnerabili.

4) Ragioni amministrative o giuridiche

5) Partecipare a iniziative di interesse generale richieste dalle autorità amministrative

6) Portare gli animali domestici a passeggio

Per spostarsi tra l’abitazione e il luogo di lavoro durante gli orari del coprifuoco, sarà necessario farsi rilasciare dal datore di lavoro un documento che certifichi la ragione dello spostamento. Le attività professionali che si svolgono tra le 20:00 e le 6:00 potranno continuare regolarmente.

Sport

Tutte le strutture sportive al chiuso dovranno cessare l’attività e non sarà più possibile praticare nessuno sport amatoriale. I personal trainer non possono più lavorare all’aperto. Ai singoli individui è consentito di allenarsi all’aperto, a patto che mantengano una distanza di 2 metri con le altre persone.

Tutti gli sport professionali, comprese le sessioni di allenamento e le partite, dovranno tenersi a porte chiuse.

L’educazione fisica e le lezioni di nuoto nelle scuole saranno sospese. Non è più consentito l’uso condiviso di saune, hammam e vasche idromassaggio.

Bar e ristoranti

Le nuove misure impongono la chiusura dei bar. I ristoranti possono offrire il servizio bar al tavolo negli orari di pranzo e cena. I bar degli hotel possono restare aperti fino alle 22:00 ma sono riservati ai clienti dell’hotel.

I ristoranti dovranno chiudere alle 21:30. I clienti hanno tempo fino alle 22:00 per rientrare a casa. Il ristorante dovrà rilasciare un documento che certifichi l’orario in cui il cliente ha lasciato il locale. È vietato ogni genere di intrattenimento musicale nei ristoranti.

Casinò e spettacoli

I concerti e gli spettacoli dovranno terminare entro le 21:30. Gli spettatori potranno rientrare a casa entro le 22:00, utilizzando il biglietto del concerto per giustificare lo spostamento.

La stessa regola si applica ai casinò: le sale da gioco rilasceranno un certificato in cui si attesta l’orario in cui si è lasciato l’edificio.

Ogni violazione delle regole sopra elencate sarà passibile di sanzione.