Lo scorso giovedì, nel suo discorso televisivo, il Principe Alberto II, dopo aver reso omaggio ai nizzardi, alle vittime dell’attentano e ai loro cari, ha annunciato alla popolazione di Monaco le nuove misure per rafforzare la lotta contro la pandemia da Covid-19 nel Principato.

Giovedì mattina, il Governo, in collegamento diretto con il Palazzo del principe, si è riunito per preparare un nuovo piano d’azione. Il Consiglio Nazionale ha partecipato in via del tutto eccezionale alla riunione del Comitato congiunto.

Il Principe Alberto II ha svelato la nuove misure per ridurre la progressione dell’epidemia che entreranno in vigore nella notte tra sabato e domenica. Al contrario della Francia, che ha optato per un lockdown nazionale, il Principato imporrà soltanto un coprifuoco.

A partire da domenica a mezzanotte per la durata di un mese:

  • Nessun lockdown a Monaco
  • Coprifuoco dalle 20:00 alle 6:00
  • Negozi e ristoranti aperti con disposizioni particolari
  • Sarà incoraggiato lo smart working sia nel settore pubblico che privato

Si cercherà di salvaguardare l’attività economica ma sempre con un certo numero di restrizioni inevitabili per alcuni settori

Il sistema scolastico e quello universitario continueranno le loro attività nel rispetto delle norme di prevenzione

Domani, in occasione di una conferenza stampa, il ministro di Stato Pierre Dartout spiegherà nel dettaglio le misure e la loro attuazione.