Il Regno Unito lancia la campagna di vaccinazione martedì 8 dicembre, la California è di nuovo in lockdown e Monaco sembra avere la situazione sotto controllo. Vediamo insieme qual è la situazione nel mondo.

L’8 dicembre segna una data storica, l’inizio delle vaccinazioni contro la Covid-19. Dopo appena un anno di ricerca, sono stati scelti i vaccini sviluppati da Pfizer e BioNTech. Anche se ancora l’Agenzia europea per i Medicinali non ha dato il suo benestare, il Regno Unito, uno dei paesi più colpiti d’Europa con più di 61.000 morti, è il primo paese occidentale a sperimentarli.

Tuttavia, la maggioranza della popolazione dovrà attendere il 2021, visto che la priorità è stata data ai residenti e al personale delle case di cura, agli operatori sanitari e agli ultraottantenni come Margaret Keenan, 90 anni, la prima a sottoporsi alla somministrazione del vaccino. Al Regno Unito seguirà il Canada, che inizierà le vaccinazioni la settimana prossima.

Qualche nuovo lockdown

A Monaco, dal 7 dicembre la situazione è in miglioramento, specialmente dopo l’istituzione del Centro Covid -19 per l’assistenza domiciliare, con tre nuovi positivi e altrettante guarigioni registrate. In Italia, la soglia di 60.000 morti è stata superata domenica con la ministra dell’interno Luciana Lamorgese che ha scoperto di essere positiva durante il Consiglio dei ministri a palazzo Chigi.

Per quanto riguarda la Francia, il presidente Emmanuel Macron aveva fissato come obiettivo meno di 5.000 casi al giorno entro il 15 dicembre per allentare le misure. I numeri, però, non sembrano essere favorevoli e si ipotizza un possibile nuovo lockdown. Negli Stati Uniti, invece, il governatore democratico Gavin Newsom non ha alcun dubbio, dopo la terza ondata in California ha optato per un nuovo lockdown delle città più a sud.

Travel Club Monaco