Martedì 1 dicembre, Moderna e Pfizer/ BioNTech hanno presentato il loro vaccino contro il Covid-19 presso l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) e fatto richiesta di autorizzazione. Sembra che potrebbe essere distribuito sul mercato già alla fine del mese.

Sono stati i primi a chiedere l’autorizzazione per l’immissione in commercio negli Stati Uniti e in Europa all’autorità sanitaria dell’Unione europea. Questa richiesta però ha una clausola ben precisa: un controllo intensificato durante i primi mesi di utilizzo.

L’Agenzia europea per i medicinali si è impegnata a rilasciare l’autorizzazione entro il 29 dicembre e per il momento sta effettuando dei test sui vaccini. L’efficacia dimostrata sembra essere eccellente, 95% per Pfizer e 94,1% per Moderna. Ciononostante, essendo basati sull’RNA messaggero, saranno sottoposti a un attento monitoraggio.

Ripartizione delle dosi in Europa

“Abbiamo raggiunto un accordo in cui è stato stipulato che tutti i paesi membri avranno accesso al vaccino allo stesso momento, non appena verrà approvato”, ha assicurato il Commissario europeo per la Salute, Stella Kyriakides. Le dosi saranno poi distribuite in percentuale in rapporto al numero di abitanti di ciascun paese; la Francia per esempio ne riceverà il 15%.

Nel Regno Unito, invece, il vaccino contro il Covid-19 sarà disponibile a partire dalla settimana prossima. Mercoledì 2 dicembre, il governo britannico ha annunciato l’autorizzazione del vaccino di Pfizer e BioNTech. A Monaco, invece, occorre avere ancora un po’ di pazienza, anche se il governo ha annunciato che le dosi sono state già ordinate.

Travel Club Monaco