Ora che nel Principato il vaccino contro il Covid-19 è aperto a tutti i monegaschi e i residenti maggiorenni, sono emerse diverse ipotesi sull’istituzione di un “pass sanitario”.

“Sarà presto necessario un pass sanitario per permettere ai nostri residenti di viaggiare quest’estate”, ha ricordato il Consiglio Nazionale in un comunicato pubblicato il 28 maggio. “I deputati hanno quindi richiesto l’istituzione, simultanea con la Francia e l’Europa, di un pass sanitario monegasco compatibile”.

Martedì 1 giugno, infatti, l’Unione Europea ha lanciato una piattaforma per assicurare l’interoperabilità dei pass sanitari, che permetteranno ai viaggiatori provenienti dagli Stati membri di circolare nei diversi paesi a partire da giovedì 1 luglio. Al momento, sono sette gli stati dell’Unione Europea che già rilasciano i primi certificati, tra cui la Germania, la Danimarca e la Croazia.

Pass sanitario: un ritorno alla vita normale?

Da mercoledì 9 giugno, in Francia sarà già disponibile un pass sanitario, cartaceo o digitale, per accedere ad alcuni eventi, soprattutto quelli che prevedono oltre 1.000 persone, come festival o manifestazioni sportive.

Per ottenere questo lasciapassare in Francia sarà necessario un test PCR o antigenico negativo effettuato nelle 48 ore precedenti, un certificato di guarigione dal Covid-19 o un certificato di completa vaccinazione.