Aumentano le sanzioni amministrative che impongono la chiusura temporanea dei locali. 

Altri due ristoranti sono stati sottoposti al provvedimento di chiusura temporanea a inizio agosto. Si tratta di Planet Sushi e La Bionda, due locali che avevano già dovuto chiudere a maggio scorso e che hanno dovuto nuovamente interrompere la propria attività per qualche giorno, dopo numerosi avvertimenti.

Diverse le ragioni dietro questa misura: personale in cucina senza mascherina, controlli del pass sanitario ignorati. Le autorità ritengono che “tali mancanze, molteplici e ripetitive, costituiscono una grave e manifesta inosservanza delle disposizioni normative imposte nell’ambito della lotta al COVID-19.”

Controlli frequenti

Dall’entrata in vigore dell’obbligo di pass sanitario, le autorità effettuano controlli frequenti, da due a tre volte settimana in alcuni quartieri. Gli esercizi commerciali che violano le normano rischiano di dover chiudere da quattro a sette giorni, come La Bionda (quattro giorni di chiusura) e Planet Sushi (sette).

A causa della mancanza di personale o per convinzioni personali, alcuni ristoratori fanno fatica ad affrontare la situazione. Tramite le loro testimonianze, abbiamo potuto conoscere più da vicino le loro condizioni lavorative in questo periodo complicato.

Travel Club Monaco

>> LEGGI ANCHE: Pass sanitario obbligatorio per tutti a Monaco