Giovedì sera, nella 5ª giornata di Europa League, l’AS Monaco ha battuto il Real Sociedad 2-1.

La partita

È fatta, l’AS Monaco si è qualificato per gli ottavi di finale in Europa League.

La squadra monegasca si è classificata in prima posizione del suo gruppo, grazie alla vittoria sul Real Sociedad che ha confermato la sua forma smagliante in Coppa Europa.

La squadra di Niko Kovac è rimasta imbattuta per cinque partite in Europa League, anche contro una delle squadre più promettenti del torneo. Dopo un pareggio sul campo del Real Sociedad, il Monaco ha sconfitto il club basco, ormai imbattuto da 17 partite, per la gioia del Principe Alberto II, di Ekaterina Sartori Rybolovleva, Juan Sartori e Oleg Petrov, tutti presenti nella tribuna principesca.

Juan Sartori, Ekaterina Sartori Rybolovleva e il Principe Alberto II © AS Monaco

>> LEGGI ANCHE: Juan Sartori entra nel Consiglio di amministrazione dell’AS Monaco

Dopo un inizio promettente con il gol di Kevin Volland (1-0, 28′), i monegaschi hanno visto gli spagnoli pareggiare con una rete di Alexander Isak (1-1, 35′). Ma, pochi minuti dopo, Youssouf Fofana ha regalato ancora una volta il vantaggio alla squadra (2-1, 37′), assicurando all’AS Monaco un posto nel prossimo girone. L’avventura continua.

>> LEGGI ANCHE: Intervista a Youssouf Fofana (AS Monaco): “Le sconfitte mi hanno reso più forte”

Badiashile lascia il campo per un infortunio

A causa di un infortunio ai bicipiti femorali, il difensore monegasco si è visto costretto a rinunciare al suo posto in campo appena dopo un’ora di gioco. Sostituito da Axel Disasi, che ha preso posto al fianco di Guillermo Maripan, Benoit Badiashile era visibilmente contrariato a bordo campo.

Potrebbe perdere diverse settimane di gioco. Una brutta notizia per l’AS Monaco, dato che il ragazzo è uno dei giocatori chiave di Niko Kovac.

Fofana segna il primo gol… e si becca un cartellino rosso

Era parecchio tempo che aspettava di segnare il primo gol con la maglia dell’AS Monaco. Come ci ha confidato qualche settimana fa, era da un’eternità che non segnava:”Mi manca”, aveva detto. Il centrocampista francese ha finalmente trovato la rete contro il Real Sociedad, con un colpo di testa su un calcio di punizione di Sofiane Diop (2-1, 37′).

Youssouf Fofana festeggia come si deve il suo primo gol con la maglia dell’AS Monaco.

Ma la festa non è durata molto, perché il giocatore viene espulso per un fallo alla fine dell’incontro. Frustrato per il fatto che l’arbitro non avesse fischiato a favore dell’ASM pochi minuti prima, Fofana si è fatto giustizia da solo e si è beccato il cartellino rosso. Un gesto abbastanza spiacevole per il miglior giocatore monegasco della serata, prima dell’espulsione.

Il ritorno sfavillante di Golovin

L’internazionale russo, assente nella partita di campionato contro il LOSC lo scorso fine settimana, ha reso il gioco della sua squadra più fluido nel primo tempo, in particolare sul lato destro.

>> LEGGI ANCHE: Ligue 1: incredibile pareggio del Monaco in dieci uomini contro il Lille

Coinvolto nel gol di apertura di Kevin Volland (28′, 1-0), all’origine dell’azione con Wissam Ben Yedder e poi del passaggio decisivo per l’internazionale tedesco, Aleksandr Golovin ha dimostrato ancora una volta che quando è in forma è davvero indispensabile.

11

Come il numero di punti che l’AS Monaco ha accumulato nelle cinque partite della fase a gironi di Europa League, nell’attesa dell’incontro finale contro lo Sturm Graz.

“Volevamo qualificarci”

Djibril Sidibé: “Volevamo qualificarci stasera, contro una squadra di qualità. Abbiamo fatto quello che contava, abbiamo vinto questa partita e ci siamo qualificati all’interno di un gruppo tosto, al livello di Champions League. Ora possiamo contare su questo genere di performance per continuare a vincere in Ligue 1”.