In occasione del tradizionale pranzo per la stampa organizzato a Parigi, Zeljko Franulovic, direttore del torneo, ha svelato la lista dei quarantacinque giocatori ammessi automaticamente al tabellone finale.

Il pubblico non poteva sognare uno spettacolo migliore. A qualche settimana dall’inizio del Rolex Monte-Carlo Masters (9-17 aprile), è stata finalmente rivelata l’identità dei giocatori che si disputeranno il trofeo. E che dire, se non che questa edizione 2022 promette di essere la più avvincente di sempre.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che dovete sapere sul Rolex Monte-Carlo Masters 2022

Oltre al N°1 al mondo Daniil Medvedev, vincitore dell’ultimo US Open, tutti i 10 migliori giocatori parteciperanno al celebre torneo monegasco. E se la presenza di Novak Djokovic era ancora incerta a causa dal vaccino, l’atleta serbo alla fine sarà presente al Monte-Carlo Country Club.

Djokovic, Nadal, Tsitsipas, Medvedev… un quartetto da sogno

Rafael Nadal, undici volte vincitore del torneo e recente campione dell’Open d’Australia, non mancherà. Dopo un inizio di stagione in grande, il tennista spagnolo è il favorito di questo torneo. Anche l’attuale detentore del titolo, Stefanos Tsitsipas, parteciperà alla competizione per difendere il suo trofeo, così come Alexander Zverev, campione olimpico e residente monegasco. Tra i francesi, parteciperanno Gaël Monfils e Ugo Humbert.

A questo tabellone finale si aggiungeranno anche i sette giocatori del tabellone delle qualificazioni, oltre che quattro wild card, per un totale di cinquantasei tennisti. Zeljko Franulovic ha voluto anche svelare in anteprima due wild card, una assegnata al triplo vincitore del Grande Slam Stan Wawrinka, che ha conquistato il primo Masters 1000 della sua carriera proprio a Monaco nel 2014, e una a Jo-Wilfried Tsonga, punto di riferimento nel mondo del tennis francese e semifinalista nel Principato nel 2016.

Nel doppio, gli organizzatori hanno convocato Hugo Nys e Romain Arneodo, membri della squadra della Coppa Davis di Monaco e semifinalisti del torneo nel 2017.