Flavio Briatore sembra avere mille vite e riuscire in tutto ciò che fa. Da direttore commerciale del gruppo Benetton, alla Formula 1 passando per i ristoranti Cova e Crazy Pizza, l’imprenditore svela il segreto del suo successo.

In un’intervista rilasciata a Wall Street Italia, il residente monegasco afferma che la sua voglia di riuscire nella vita è nata proprio a Monaco. Mentre era nel Principato con un gruppo di amici, rimase ammaliato dai mega yacht e dai loro proprietari facoltosi. Così disse ai suoi amici: “Se ce l’hanno fatta loro non capisco perché noi dobbiamo rimanere a Cuneo”. “È stata un’esperienza che mi ha stimolato”, ha dichiarato al giornale italiano.

LEGGI ANCHE: L’incredibile villa di Flavio Briatore a Monte Carlo

Da allora, ha applicato la stessa ricetta a tutti i suoi progetti: “bisogna avere un’idea precisa e conoscere bene il mercato. (…) Bisogna seguire una linea molto rigida, partire dalla A per arrivare alla Z. (…) Tutti i nostri brand nascono da una stessa filosofia che ha alla base un team forte e fedele. Questo è una garanzia di successo. Nel food and beverage, di specifico, il segreto è proprio il servizio: se il servizio è eccellente, il cliente sarà soddisfatto. (…) E poi cercare di migliorarsi e rinnovarsi sempre, non prendendo il successo come una cosa scontata.”.

Oggi, dopo tutti i successi, Flavio Briatore lo ammette: “Devo essere sincero: non mi manca niente”. Questo, tuttavia, non gli impedisce di continuare a “creare posti di lavoro” e nuovi progetti che portino “dei risultati positivi a tutta la società”, è una cosa che lo appassiona.

LEGGI ANCHE: Provato per voi: la nuova pasticceria Cova sul Larvotto

Nel 2022 i progetti non sono ancora finiti, tutt’altro. Ha in programma l’apertura di un nuovo Billionaire a Mykonos, per poi concentrarsi sul Medio Oriente. Altre iniziative degne di nota? Esportare il Twiga a Roma e aprire tanti altri Crazy Pizza.