In occasione della Festa Nazionale monegasca, il Principe Alberto II e sua moglie, la Principessa Charlène, si sono recati presso il Centro Ospedaliero Principessa Grace per insignire il personale sanitario mobilitato durante la pandemia. L’ospedale ha ricevuto il titolo di Cavaliere dell’Ordine dei Grimaldi.

Il personale sanitario ha ricevuto la medaglia di Cavaliere dell’Ordine dei Grimaldi, mentre i volontari una medaglia d’onore. A prescindere dal riconoscimento, martedì il duro lavoro del personale del Centro Ospedaliero Principessa Grace (CHPG) è stato riconosciuto a dovere. Inoltre, con il titolo conferito all’istituto, la Famiglia Principesca ha reso omaggio ai 2.700 professionisti che sono il fulcro della comunità ospedaliera.

Questo riconoscimento rientra tra le cerimonie della Festa Nazionale monegasca 2020, istituita dal Principe Ranieri III il 18 novembre 1954, con lo scopo di ricompensare i servizi resi al Principe o alla sua famiglia, oltre che le azioni che contribuiscono al prestigio del Principato.

L’impegno e il sacrificio ricompensati

Nel Cour d’Honneur del Palazzo del Principe, il Sovrano, che è stato toccato in prima persona dal coronavirus, ha ringraziato il personale medico per la professionalità dimostrata: “Mi è sembrato naturale e giusto testimoniare la riconoscenza della comunità nei confronti di chi non si è tirato indietro quando è stato il momento di agire”.

Il Governo, secondo le mie direttive, ha adottato misure destinate a contenere la diffusione del coronavirus cercando di preservare, per quanto possibile, l’attività economica e il lavoro

Il Principe Alberto II

Una lotta ancora in corso

Purtroppo, le azioni intraprese dai membri del CHPG non appartengono ancora a “un passato lontano”. Per quanto riguarda la seconda ondata, il Principe ha voluto ricordare l’importanza del rispetto delle misure sanitarie adottate nel Principato: sono necessarie per il bene comune, sia dal punto di vista della salute che dell’economia.