Mercoledì sera, allo Stadio Louis II, l’AS Monaco ha sconfitto il Nizza (2-1) conquistando la sesta vittoria consecutiva e aggiudicandosi il 100° derby della Costa Azzurra. Ancora imbattuti nel 2021, i monegaschi si confermano al quarto posto e continuano sulla strada giusta.

Niente sembra arrestare l’AS Monaco. Sulla Rocca, le giornate si susseguono sempre uguali per gli uomini di Niko Kovac. Dopo appena tre giorni dalla vittoria contro il Nantes (1-2), i monegaschi sono rimasti imbattuti anche contro i vicini nizzardi (2-1).

Il Principe Alberto II si è unito al Presidente della squadra Dmitri Rybolovlev, accompagnato dalla figlia Ekaterina Rybolovleva con il marito Juan Sartori, per seguire la partita per la prima volta dalla Loge des Legends, le tribune d’onore dello stadio Louis II. Il Sovrano si è poi congratulato con i giocatori di persona per le loro vittorie.

Famiglia-Ryvolovlev–AS-Monaco
Dmitri Rybolovlev accompagnato dalla figlia Ekaterina Rybolovleva con il marito Juan Sartori © AS Monaco

La doppietta di Wissam Ben Yedder

Una vittoria che i monegaschi si sono aggiudicati al ritorno dagli spogliatoi, grazie a un tiro magistrale di Wissam Ben Yedder che ha permesso al Monaco di tornare in vantaggio (1-2, 51′). Durante il primo tempo, Ben Yedder aveva già portato il Monaco verso la vittoria, grazie a un calcio di rigore ottenuto per un fallo su Caio Henrique (1-0, 28’). Il Nizza però non aveva tardato a pareggiare, grazie all’intervento di Pierre Lees-Melou (1-1, 47’).

AS-Monaco-Ben-Yedder
Wissam Ben Yedder e Kevin Volland © AS Monaco

È una bella serata, sappiamo che è il 100° derby e che è un incontro importante da vincere, senza contare la classifica o altro

Wissam Ben-Yedder

Il Monaco si conferma al quarto posto

Una nuova vittoria che conferma l’AS Monaco al quarto posto in classifica, dietro al PSG con tre punti in più, dopo le partite finite in pareggio tra il Rennes e il Lorient (1-1) e tra il Marsiglia e il Lens (2-2). Il prossimo incontro per i monegaschi si gioca questa domenica alle 15:00 sul campo del Nimes Olympique.

>> LEGGI ANCHE: INTERVISTA. Sofiane Diop: “Mi ero ripromesso di tornare a Monaco per lasciare il segno”

.