Lunedì 8 MARZO, Camille Gottlieb ha battezzato la navetta che collegherà Monaco a Ventimiglia. Anche il Principe Alberto II e diversi membri della Famiglia Principesca hanno partecipato all’evento.

All’inaugurazione della “Monaco One”, la figlia di Stephanie di Monaco ha fatto gli onori di casa in qualità di madrina del catamarano dal design futuristico. L’evento, organizzato un mese dopo l’arrivo della navetta al Port Hercule, si è svolto sul molo dello Yacht Club di Monaco.

L’imbarcazione, che collegherà il Principato e il porto di Cala del Forte a Ventimiglia, ha già ricevuto la benedizione di Monsignor David, l’Arcivescovo di Monaco. Come da tradizione marittima, Camille Gottileb ha poi rotto una bottiglia (fatta di croccante alle mandorle) sullo scafo della nave.

>> LEGGI ANCHE: Monaco-Ventimiglia in dieci minuti grazie a una navetta da 1,2 milioni di euro

Più che una semplice imbarcazione

La particolarità della navetta “Monaco One” sta tutta nella velocità: può raggiungere i 50 nodi e collegare le due località in dodici minuti. L’altro vantaggio? Il consumo energetico è la metà rispetto a quello di una barca tradizionale. Il catamarano da 12 posti, inoltre, è dotato di un dispositivo di localizzazione che permette di individuare la presenza di mammiferi marini in tempo reale.

Travel Club Monaco

La navetta entrerà in servizio per il Gran Premio di Monaco, previsto a maggio prossimo, anche se la Società internazionale portuaria monegasca non prevede di commercializzare l’imbarcazione per il grande pubblico.

Foto: Eric Mathon / Palazzo del Principe – Michael Alesi / Direzione comunicazione