L’8 marzo è una giornata importante per fare il punto della situazione e riflettere sui diritti delle donne in tutto il mondo. A Monaco, come in qualsiasi altro paese, ognuno festeggia la ricorrenza a modo suo. Ecco come Monaco Tribune ha deciso di rendergli omaggio.

La ricorrenza dell’8 marzo come Giornata internazionale dei diritti delle donne è stata voluta dall’ONU e nasce come momento di sensibilizzazione e mobilitazione nel 1977. Per l’occasione, Monaco Tribune rende omaggio, oggi più che mai, a quelle donne che lottano per il cambiamento.

Questa settimana, abbiamo deciso di lanciare una serie di articoli per dare voce a quelle associazioni che operano, spesso già da diverso tempo, per migliorare la vita delle donne nel Principato. Alcune sostengono le donne nel mondo del lavoro, altre puntano sull’istruzione e altre ancora appoggiano le donne nei ruoli dirigenziali. Il minimo comun denominatore? Puntare all’uguaglianza tra uomini e donne e lottare contro le discriminazioni.

Tantissime organizzazioni, come Femmes Leaders Mondiales Monaco, Aux Coeurs des Mots, She Can He Can e l’Associazione delle donne imprenditrici di Monaco, hanno bisogno di tutto il nostro sostegno per riuscire a farsi ascoltare.


2020, un anno particolare

Il 2020 appena trascorso, e in particolare il lockdown che abbiamo vissuto, hanno contribuito ad accrescere le difficoltà di una lotta già di per sé complicata. Prendiamo per esempio le violenze contro le donne: anche se i numeri sono rimasti invariati nel Principato, a causa delle restrizioni le donne vittime di violenza sono sempre più isolate. Prevenire questo genere di abusi è uno dei tanti obiettivi del Comitato dei diritti delle donne di Monaco.

>> LEGGI ANCHE: Violenza sulle donne nel 2020. Il report di Monaco


#8MarsMonaco

Sono tante le donne che hanno giocato un ruolo fondamentale nella gestione della crisi sanitaria. Per questo motivo, la campagna #8MarsMonaco, lanciata quest’anno dal Comitato per la promozione e la salvaguardia dei diritti delle donne, è stata dedicata a tutte le figure femminili in prima linea durante il lockdown di marzo 2020.

Attraverso 64 ritratti fotografici, l’artista Anthony Alberti, alias Mr One Teas, ha voluto rendere omaggio alle eroine della vita quotidiana. Da qualche giorno, i loro volti sono in mostra agli ingressi del Principato, sulla Rocca o ancora nel centro commerciale di Fontvieille.

Quest’anno più che mai, il mio obiettivo era quello di far cadere le maschere per scoprire i sorrisi di tutte queste donne

Anthony Alberti, alias Mr One Teas

Il Principe Alberto II, la Principessa Charlène e alcuni rappresentanti del Governo del principe hanno preso parte all’iniziativa registrando un video per ringraziare le donne che hanno partecipato all’operazione #8MarsMonaco.