Pubblicità »
Servizio

Ligue 1: Duro colpo per l’AS Monaco nel match contro il Paris Saint-Germain

Sofiane Diop-AS Monaco
AS Monaco

L’AS Monaco sconfitto dal Paris Saint-Germain (2-0) questa domenica sera, in chiusura della 18esima giornata di Ligue 1.

La partita: 2-0

Dopo una serie di otto incontri consecutivi senza incassare nemmeno una sconfitta, la squadra di Niko Kovac non è riuscita a spodestare il leader indiscusso del campionato, durante una partita a cui ha assistito anche l’ex presidente della Repubblica Nicolas Sarkozy.

Pubblicità

Nonostante la determinazione di inizio match, i monegaschi non ce l’hanno fatta a superare la guardia attenta di Gianluigi Donnarumma (3 tiri in porta), mentre il Saint-Germain si è accontentato di difendere l’ampio vantaggio conquistato nel primo tempo, in cui aveva già segnato due reti.

>> LEGGI ANCHE: Intervista a Youssouf Fofana (AS Monaco): “Le sconfitte mi hanno reso più forte”

Il primo goal è stato messo a segno da Kylian Mbappé, trasformando un calcio di punizione (12′). Il secondo arriva invece poco prima della fine del primo tempo sempre grazie a un’azione dell’attaccante della nazionale francese, concretizzatasi però con un tiro magistralmente eseguito da Lionel Messi (45′).

Pubblicità »

Durante il secondo tempo, il Paris Saint-Germain ha riconquistato il pallone dopo una prima parte in cui gli avversari erano riusciti a mantenerne il controllo, anche se nessuna delle due formazioni ha potuto farsi strada verso la rete.

In classifica, l’AS Monaco punta ora all’ottava posizione. Il prossimo appuntamento per i monegaschi è fissato per il 22 dicembre contro lo Stade Rennais, subito dopo la trasferta a Parigi in cui saranno chiamati ad affrontare il Red Star per la Coupe de France (19 dicembre).

La cronaca del match: un palo che rimette tutto in gioco…

Erano trascorsi appena due minuti dal calcio d’inizio quando Sofiane Diop e Wissam Ben Yedder hanno messo a punto un’offensiva perfettamente calibrata sul campo parigino.

L’azione del duo è culminata col tiro di Diop, che finisce però sul palo della porta difesa da Gianluigi Donnarumma (2′). Con un po’ più di fortuna, il Monaco avrebbe potuto aprire il match in vantaggio.

Pubblicità »

Il giocatore: Diop meritava di più

Se quel pallone non avesse colpito il palo, Diop avrebbe potuto guidare i compagni di squadra verso la vittoria. Per il resto, la giovane speranza della Nazionale francese si è rivelata un raro esempio di determinazione per i monegaschi nell’incontro di domenica.

>> LEGGI ANCHE: Europa league: pareggio dell’AS Monaco contro lo Sturm Gaz

In queste ultime settimane, Sofiane Diop si è riconfermato come una componente determinante della formazione di Niko Kovac. Sebbene non sia riuscito a segnare e avrebbe potuto dimostrarsi ancora più risoluto, il centrocampista del Monaco è nuovamente riuscito a provare il suo ruolo indispensabile.

Il numero: 3

Come il numero di tiri verso la porta avversaria sferrati dall’AS Monaco, su un totale di 13 tentativi.

La dichiarazione: “Un risultato difficile da accettare”

Axel Disasi: “Il risultato è piuttosto duro da accettare. Eravamo riusciti a mantenere il controllo all’inizio del primo tempo: abbiamo fatto pressing sull’avversario, recuperando terreno e creando situazioni favorevoli. Ma, purtroppo, quando ci si confronta con formazioni di tale calibro gli errori si pagano a caro prezzo. La seconda rete prima dell’intervallo è stata un duro colpo, e nel secondo tempo abbiamo praticamente gettato la spugna. Un vero peccato.”