Giovedì sera, nell’ultima giornata della fase a girone di Europa League, l’AS Monaco ha pareggiato sul campo dello Sturm Graz (1-1).

La partita: 1-1

Già con un posto assicurato agli ottavi di finale, l’AS Monaco ha confermato la sua invincibilità in Europa League conquistando un altro punto in Austria.

Con una formazione rivisitata al calcio d’inizio e la presenza in campo dei giovani Chrislain Matsima e Wilson Isidor, il Monaco passa subito sotto di un punto: un fallo in area su Strahinja Pavlovic si trasforma in un calcio di rigore segnato da Jakob Jantscher (1-0, 7′).

>> LEGGI ANCHE: Ligue 1: vittoria schiacciante per l’AS Monaco contro l’FC Metz

Qualche minuto dopo, un colpo di testa di Kevin Volland colpisce la traversa (9′). L’internazionale tedesco, però, non si arrende e trova la rete su un passaggio di Aleksandr Golovin, dopo un tiro di Wilson Isidor respinto da Jörg Siebenhandl (1-1, 30′).

Nonostante le numerose occasioni, create soprattutto da Wilson Isidor (66′) e da Myron Boadu (71′,88′), gli uomini di Niko Kovac non riescono a segnare il gol della vittoria. Ma con 12 punti in 6 incontri, Monaco si è confermata un’ottima squadra in Europa League. I Monegaschi possono sognare in grande.

Un Kevin Volland decisivo

In attacco, l’internazionale tedesco ha permesso all’AS Monaco di portare a casa un punto dall’Austria. E con un po’ più di fortuna, Kevin Volland avrebbe potuto segnare una doppietta. Il portiere austriaco deve solo ringraziare la traversa.

>> LEGGI ANCHE: Intervista a Youssouf Fofana (AS Monaco): “Le sconfitte mi hanno reso più forte”

A fianco di Wissam Ben Yedder durante il primo tempo, e di Myron Boadu al ritorno dagli spogliatoi, l’ex attaccante del Bayer Leverkusen ha segnato il suo secondo gol in Europa League. Un ottimo risultato per chi ha già segnato 9 reti in Ligue 1 (4 tiri, 5 passaggi decisivi).

Il numero: 0

Come il numero di sconfitte dell’AS Monaco nei 6 incontri disputati in Europa League (3 vittorie, 3 pareggi).

“Sono soddisfatto di come si sono comportati i più giovani”

Niko Kovac: “Sono soddisfatto di come si sono comportati i più giovani, tutti i minuti di gioco contano. Abbiamo terminato con dodici punti, senza nessuna sconfitta. È una cosa molto positiva. Ora, ci prepariamo per andare a Parigi, contro un avversario difficile. Nessuno si aspetta una nostra vittoria. Li sorprenderemo”.