Domenica pomeriggio, al Louis II, l’AS Monaco ha battuto l’FC Metz 4-0 davanti a circa 2.200 giovani calciatori di alcune squadre italiane e della Ligue Méditerranée.

La partita: 4-0

Pochi giorni dopo la splendida vittoria sul campo dell’Angers (1-3), gli uomini di Niko Kovac hanno giocato una partita a senso unico contro l’FC Metz. Carichi dopo il gol iniziale di Sofiane Diop (1-0, 2′), i monegaschi hanno raddoppiato poco prima dell’intervallo grazie a una rete di Kevin Volland dall’area di rigore (2-0, 44′).

>> LEGGI ANCHE: Ligue 1: L’AS Monaco in ripresa. Vittoria contro l’Angers

I compagni di Axel Disasi non si sono mai lasciati infastidire dagli avversari, anzi. Dopo l’intervallo, Gelson Martins ha segnato il 3-0 (57′), seguito da Wissam Ben Yedder, che si è unito all’offensiva monegasca con un gol a fine partita (4-0, 87′). Già la scorsa stagione, esattamente il 3 aprile, l’AS Monaco aveva sconfitto l’FC Metz  4-0 allo stadio Louis II.

Una vittoria importante, la seconda di fila, che permette al Monaco di avvicinarsi al podio prima della pericolosa trasferta di domenica prossima in casa del Paris Saint-Germain.

Aurélien Tchouaméni: nato per fare il capitano

Aurelien Tchouaméni ha giocato una partita grandiosa a fianco del centrocampista Jean Lucas. C’è lui, infatti, dietro il gol di Sofiane Diop, con il suo passaggio rapido a Gelson Martins che ha poi trovato l’internazionale francese pronto a segnare (2′).

>> LEGGI ANCHE: Intervista a Youssouf Fofana (AS Monaco): “Le sconfitte mi hanno reso più forte”

L’internazionale francese ha dato il giusto ritmo alla sua squadra, in particolare con i passaggi che hanno tagliato le linee avversarie (92% di passaggi riusciti). L’ex giocatore del Bordeaux ha anche alleggerito la difesa mostrandosi forte nella ripresa.

Ben Yedder: il ritorno del “super joker”

Ancora una volta in panchina al calcio d’inizio, come nella partita contro l’Angers, Wissam Ben Yedder è entrato in sostituzione di Myron Boadu (59′). Segnando il suo nono gol della stagione (87′), l’internazionale francese ha dimostrato di essere l’attaccante più prolifico dell’AS Monaco. Niko Kovac ha adottato ancora una volta la tecnica della scorsa stagione, ovvero far entrare Ben Yedder nel corso del match per trasformare la partita. Contro il PSG, tuttavia, è difficile immaginare WBY in panchina al calcio d’inizio.

Il numero: 0

Come il numero di tiri dell’FC Metz in questa partita, segno della superiorità dei monegaschi. Per Alexander Nübel è stato un match molto tranquillo, che gli ha permesso di portarsi a casa il terzo “clean sheet” della stagione in Ligue 1.

“Volevamo andare avanti”

Aurélien Tchouaméni: “Era importante vincere oggi, dopo la nostra grande vittoria contro l’Angers. Eravamo ansiosi di conquistare una seconda vittoria consecutiva per risalire la classifica. È di buon auspicio per il futuro. Speriamo che la vittoria contro l’Angers abbia innescato qualcosa. La scorsa stagione, quando abbiamo giocato contro l’Angers si è innescato qualcosa che ci ha permesso di migliorare tantissimo nella seconda metà della stagione. Forse è destino. Dobbiamo continuare così”.

L’iniziativa “Tutti allo stadio”

Quasi 2.200 giovani calciatori della Ligue Méditerranée (dipartimenti delle Alpi-Marittime, del Varo e delle Bocche del Rodano) e delle squadre italiane della Liguria hanno assistito alla partita dalla tribuna VIP. I ragazzi dell’Usonac Saint-Roch Vieux Nice, del Don Bosco, dell’FC Le Muy, dell’US Cap-d’Ail e dell’AS Vivo 04 erano numerosi. Già operativa da diverse stagioni, l’iniziativa “Tous au Stade” (Tutti allo stadio) permette agli studenti di Monaco e dei comuni vicini di andare allo stadio gratuitamente.

Quasi 2.200 giovani calciatori allo stadio per fare il tifo per i biancorossi © AS Monaco