Pubblicità »
Notizia

Match preparatorio: l’AS Monaco perde contro il Servette Genève

as monaco match de préparation servette genève
La partita si è tenuta al Performance Centre di La Turbie © AS Monaco

Domenica mattina, l’AS Monaco ha dato il via a una serie di partite preparatorie con una sconfitta (0-1) contro il Servette Genève. L’incontro, giocato sotto lo sguardo attento del presidente Dmitry Rybolovlev e del Direttore generale Thiago Scuro al Performance Centre, ha permesso all’allenatore Adi Hütter di rivedere la rosa dei giocatori in campo.

Il match si è aperto con una squadra mista, non ancora al completo, con titolari abituali e giovani promesse in arrivo dall’Academy. Nonostante l’ottima intensità e qualche occasione nel primo tempo, i monegaschi non sono riusciti a trovare la strada per segnare nella rete del Servette Genève, recente vincitore della Coppa Svizzera.

Pubblicità

All’intervallo, il punteggio era 0-0. Ed è stato in questo momento che Adi Hütter ha deciso di fare diversi cambi per permettere a gran parte dei titolari di scendere in campo, compresi i giovani talenti. Alcuni giocatori arrivati dal Gruppo Elite la scorsa stagione, come Jules Béry, Samuel Nibombé, Aurélien Platret, Ritchy Valme, Aladji Bamba, Romaric Etonde e Sandro Bertolucci, hanno avuto l’opportunità d mostrare le loro abilità.

Dmitri Rybolovlev insieme al suo consigliere Stéphane Morandi e a Thiago Scuro © AS Monaco

L’intensa preparazione delle ultime settimane si è fatta sentire, soprattutto tra i più giovani, che hanno faticato a creare occasioni nette contro un Servette ben organizzato. L’unico goal della partita è arrivato alla fine del primo tempo dal ginevrino Jérémy Guillemenot, che ha permesso ai suoi compagni di vincere.

L’allenatore dell’AS Monaco Adi Hütter © AS Monaco

Alla fine dell’incontro, l’allenatore austriaco ha commentato così il risultato: “All’inizio del periodo di preparazione capita sempre di essere stanchi, è normale. Sono ovviamente un po’ deluso per il risultato, ma non ci fermiamo qui e vogliamo continuare a migliorare il nostro stile di gioco. Abbiamo molti giovani di talento, che sono ancora alle prese con la preparazione degli ultimi dieci giorni, ma stanno facendo buoni progressi. Stanno lottando per il loro posto e, da allenatore, è una cosa che apprezzo”.

Nonostante la sconfitta, questa prima amichevole è stata una preziosa fonte di apprendimento per lo staff tecnico, che ha potuto valutare la forma fisica e le prestazioni dei giocatori durante una vera partita. Ora i Rouge et Blanc si dedicheranno a un’altra settimana di allenamenti, scandita da una seconda amichevole contro il Cercle Bruges, in programma sabato 13 luglio alle 10:30 al Performance Centre.

Pubblicità »

Sarà un’altra occasione per Adi Hütter di perfezionare le sue scelte tattiche e continuare a preparare la squadra per la prossima stagione e, naturalmente, per la Champions League.

Dal canto suo, Thiago Scuro, Direttore generale del club, si prepara al calciomercato: “Il mercato dei trasferimenti è appena iniziato. Siamo ancora alla ricerca di un attaccante per dare più opzioni ad Adi Hütter, ma ci teniamo a sottolineare che abbiamo già diversi giocatori più che validi per questo ruolo. Le competizioni internazionali lo hanno confermato nelle ultime settimane. Siamo già molto soddisfatti”.

© AS Monaco