Domenica pomeriggio al Louis II, il Monaco ha stracciato il Clermont Foot sotto lo sguardo attento del Principe Alberto II.

La partita: 4-0

È fatta! Nel suo secondo incontro sulle panchine monegasche, il primo al Louis II, il nuovo allenatore dell’AS Monaco Philippe Clement ha conquistato la sua prima vittoria con l’ASM. E che vittoria!

Dopo un primo tempo equilibrato nonostante diverse occasioni e un rigore non fischiato all’inizio del match (vedi sotto), i monegaschi sono stati ripagati di tutti i loro sforzi con un gol di Sofiane Diop poco prima dell’intervallo(1-0, 45+2′).

LEGGI ANCHE: Philippe Clement, il nuovo allenatore del Monaco: “Voglio che formiamo una famiglia”

Nel secondo tempo le reti non sono mancate e i compagni di Aurelien Tchouaméni hanno segnato ben tre volte. Entrato in campo durante l’intervallo, Wissam Ben Yedder ha portato a casa una doppietta (55′, 62′), mentre Caio Henrique ha fatto centro alla fine del match su un assist del capitano monegasco (4-0, 83′).

Una vittoria importante, la nona della stagione, che permette all’AS Monaco (5° con 33 punti) di restare vicino al podio.

Il giocatore: Sofiane Diop

Per poco non segnava già al secondo minuto di gioco. Urtato da Jodel Dossou in area di rigore mentre si apprestava a tirare, Sofiane Diop è caduto a terra (2′). L’arbitro ha subito fischiato un calcio di rigore, ma dopo la revisione del VAR è tornato sui suoi passi.

Agitato per tutto il primo tempo, è stato proprio Sofiane Diop ad aprire il punteggio dell’AS Monaco poco prima dell’intervallo con un tiro eccezionale su un passaggio filtrante (1-0, 45+2).

LEGGI ANCHE: INTERVISTA. Sofiane Diop: “Mi ero ripromesso di tornare a Monaco per lasciare il segno”

C’è sempre lui dietro il terzo gol monegasco, con un passaggio al millimetro e perfettamente posizionato destinato a Wissam Ben Yedder che finisce per conquistare e segnare un rigore (3-0, 62′).

Un match ricco di emozioni per Sofiane Diop che continua a portare a casa punti preziosi agli occhi del nuovo allenatore.

Il numero: 1

Come il numero di tiri tentati dal Clermont durante l’incontro. Per Alexander Nübel è stato un incontro piuttosto rilassante.

La frase: “Di buon auspicio per il futuro”

Wissam Ben Yedder: “Sono stato un po’ male per il Covid ma ho recuperato bene e sono stato bene quando sono entrato in campo. È di buon auspicio per il futuro. La doppietta? Sono contento, ma voglio sempre di più. Continuerò a lavorare, solo questo. Per quanto riguarda il nuovo allenatore, a poco a poco prendiamo tutti degli automatismi. Cerchiamo già di giocare più in avanti, con transizioni rapide e un gioco diretto”.