Domenica scorsa, è stato lanciato un appello di emergenza per aiutare la popolazione del posto e dei paesi vicini.

Visto il peggioramento della situazione e l’estensione del conflitto armato in Ucraina, la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (IFRC) e il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) hanno deciso d’intervenire per facilitare le iniziative umanitarie.

Questo appello di emergenza permetterà di assicurare protezione e sostegno psicosociale. Le popolazioni colpite potranno beneficiare di aiuti di emergenza (alimentari ma non solo), di assistenza sanitaria di prima necessità e di altri servizi sanitari per i casi più gravi.

L’intervento della Croce Rossa avrà anche lo scopo di offrire supporto e riunire le famiglie che sono state separate, soprattutto quando tra di loro ci sono minori non accompagnati o persone più vulnerabili (anziani, disabili…).

LEGGI ANCHE: Tre domande sul conflitto russo-ucraino e Monaco

80.000 euro già stanziati

Come la maggior parte dei paesi europei, anche il Principato ha dato il via a iniziative solidali locali per aiutare la popolazione ucraina. È il caso dell’associazione Caritas Monaco, in collaborazione con Caritas Ucraina, che ha invitato i monegaschi a donare qualsiasi cosa possa essere d’aiuto per le vittime.

Anche la Croce Rossa monegasca partecipa all’appello di emergenza e sosterrà le vittime del conflitto versando un sostegno finanziario di 80.000 euro. È stato lanciato anche un appello per le donazioni (finanziarie).

Per donare:

Con assegno a: Croix-Rouge monégasque – Ukraine – 27 bd de Suisse – 98000 Monaco.

Online: sul sito ufficiale della Croce Rossa monegasca